PhoneSat: NASA usa Nexus S per i suoi progetti spaziali

735
0
CONDIVIDI

Il progetto “PhoneSat“, lanciato in orbita dalla NASA due settimane fa ha inviato dati alla base, indicando che tutti i sistemi sono operativi. Il PhoneSat è basato sul Nexus S e il costo complessivo del device è di 7,500$. Con il peso di 1Kg e un’ area di 10cm2, il PhoneSat include due bande radio S e un Nexus S che permette agli ingegneri di operare da remoto.

Lo smartphone ci permette di accedere a molte delle funzionalità presenti nel satellite come memoria, calcoli, navigazione e molto altro. Tutto all’interno di questo piccolo dispositivo.”

Ha affermato la NASA durante una conferenza stampa. Se il dispositivo continuasse ad essere operativo, la NASA potrebbe utilizzare in massa questa nuova tecnologia nei prossimi progetti low-cost.

È incredibile osservare la recente “navicella spaziale” della NASA. La compagnia aerospaziale potrebbe usare questi dispositivi anche in altri progetti per ricerche scientifiche dal basso costo

Ha affermato Michael Gazarik, Amministratore dello “Space Technology” alla NASA.

Un passo avanti per il mondo spaziale. Adesso Google può vantarsi di un altro evento… avere uno smartphone Android nello spazio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS