Crisi Schalke, può arrivare Schaaf

30
0
CONDIVIDI

Jens Keller è sempre più solo a Gelsenkirchen. Dopo la sconfitta di M’gladbach che ha portato la Royal Blue a 7 punti dal quarto posto, il tecnico dello Schalke ha fallito il suo primo macht point. La società infatti, dopo la sconfitta in Coppa di Germania, aveva dato all’allenatore due partite per salvare il posto: la prima contro il Borussia e quella di mercoledì contro il Basilea in Champions League. Sconfitto in campionato, adesso bisogna assolutamente vincere in Europa.

Il ds Heldt ha detto che fino alla pausa invernale, Keller non è in discussione. Invece come riporta il quotidiano Bild, il presidente Tonnies avrebbe già dato mandato al direttore sportivo di avviare i colloqui con Thomas Schaaf, ancora sotto contratto con il Werder fino al 30 giugno 2014 (2 milioni di euro all’anno il suo attuale contratto) ma con possibilità di svincolo. Il nuovo allenatore, avrebbe un mese per lavorare con la squadra e provare le sue idee, un tempo ottimo per subentrare senza creare traumi. L’ex Werder è il tecnico più in voga in Germania nell’ultimo tempo, proprio per il suo carisma da vincente e la sua esperienza.  Oltre all’allenatore lo Schalke sta cercando di portare in rosa anche 2/3 acquisti di valore, tra tutti quello di Sidney Sam dal Bayer Leverkusen.

Schaaf si è detto disponibile ad abbracciare la causa Schalke, grazie anche alla sua esperienza di 664 partite in Bundesliga come allenatore. L’uomo giusto per riportare in auge i biancoblù e magari, anche in Champions League.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS