Wolfsburg e Berlino, occasioni d’oro con trappola

106
0
CONDIVIDI

La scoppiettante giornata di Bundesliga si chiude oggi con le partite tra Friburgo – Wolfsburg e Eintracht Braunschweig – Hertha Berlino. Entrambe sono due partite delicatissime, perchè le squadre di casa, in piena bagarre retrocessione, non possono farsi scappare l’occasione di fare punti in casa. Il Friburgo si affiderà al genio di Darida e alla buona vene di Mehmedi, giocatori che possono far fare il salto di qualità alla compagine di Streich che nelle ultime settimane è una delle squadre più in forma di Bundesliga. Il tecnico del Friburgo non vuole sentire parlare di Europa League, infatti schiererà la formazione migliore senza pensare al decisivo impegno di giovedì contro il Siviglia. Problemi di abbondanza invece in casa Wolfsburg, dove Hecking avrà tutti a disposizione compreso Ja-Cheol Koo nuovamente convocato. I Lupi non si fidano ma sanno bene che una vittoria in Brisgovia potrebbe riportarli al quinto posto in solitario scavalcando nuovamente lo Schalke.

“Il Campionato non è ancora finito, anzi, inizia adesso”. Tuona così il portiere iraniano del Braunschweig Davari, che vuole assolutamente vincere contro l’Hertha Berlino per riaprire la lotta salvezza. I Leoni non vogliono più sbagliare e sanno che prima della sosta invernale, devono tonare a fare punti. Lieberknecht dovrà rinunciare a Hochscheidt, Scheidt, Marco Caligiuri e Ken Reichel, sperando che il fattore casa dia una mano ai gialloblù. L’Hertha viene da tre partite casalinghe senza gol ma in trasferta la squadra di Luhukay gioca molto meglio, anche perchè può permettersi di agire in contropiede mettendo in difficoltà chiunque.

Situazione non facile per i capitolini, che non avranno a disposizione Langkamp e Ben-Hatira. I biancoblù però non cercano scuse, perchè con un successo potrebbero tornare addirittura al settimo posto a -2 dallo Schalke 04 e dalla zona Europa League. Nonostante le smentite di rito, a Berlino sanno bene che la squadra ha tutte le carte in regola per raggiungere l’Europa. Luhukayi si aspetta però di ritrovare la vie del gol, considerando che nella capitale non si segna da due giornate.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS