Schalke, Keller si gioca tutto in nove giorni

29
0
CONDIVIDI

Come succede da ormai troppo tempo, dopo un bel successo arriva una pesante sconfitta. Lo Schalke 04 non riesce mai a dare continuità di vittorie al suo progetto, inciampando matematicamente quando si tratta di fare il salto di qualità. La società è però stufa di questo trend e soprattutto dopo la pesante sconfitta in Coppa di Germania contro l’Hoffenheim, il futuro del tecnico Keller è appeso ad un filo.

Martedì sera il Presidente Tonnies ha abbandonato lo stadio dopo il terzo gol degli uomini di Gisdol, mentre il ds Heldt non ha partecipato neanche alla riunione tecnica del giorno dopo. Keller è sempre più solo nello spogliatoio e la società ha fatto capire che l’allenatore si gioca il futuro nelle delicatissime gare di campionato a M’gladbach e di Champions League contro il Basilea. Nella prima la Royal Blue vuole vincere per accorciare sul quarto posto lontano 4 punti, mentre nella seconda sfida, deve assolutamente vincere per guadagnarsi l’accesso agli ottavi di Champions. Entrambi sono obiettivi che la società vuole raggiungere a tutti i costi, visto che quello di Coppa, è naufragato martedì sera al termine di una partita giocata malissimo.

I tifosi non ne possono più ed hanno fatto sapere che appoggeranno squadra e tecnico in queste due ultime partite sperando di vedere i risultati che si aspettano. Keller è sempre più un uomo solo. Se sbaglia, a Natale è pronto un nuovo allenatore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS