Bayern, Hojbjerg: “Guardiola ha pianto con me”

105
0
CONDIVIDI

Foto – BILD

Un duro dal cuore d’oro. Pep Guardiola ha commosso tutta la Germania dopo che un giovane talento danese delle giovanili del Bayern, Pierre-Emile Hojbjerg, ha dichiarato ad una tv del suo paese l’affetto e l’aiuto che Guardiola gli ha dato in questi ultimi mesi. Hojbjerg, 18 anni, ha il padre malato di cancro e con una prospettiva di vita molto corta, secondo i medici danesi.

Durante la trasmissione televisiva “Football Talent of the Year”, Hojbjerg ha raccontato  il suo rapporto con l’allenatore spagnolo e l’aiuto che quest’ultimo gli ha dato in un momento difficile della sua vita:

“Mio padre sta male e per i medici danesi potrebbe morire tra non molto. Mi è caduto il mondo addosso, anche perchè sono in Germania da solo e non posso stargli vicino. In allenamento ero triste, spesso piangevo e stavo male. Guardiola in questi momenti mi ha aiutato tantissimo, parlandomi molto e dandomi coraggio. Una sera mi chiamò al telefono e pianse, mentre io piangevo insieme a lui e non sapevo che dire. Nel mio cuore però lo ringraziavo di tanto affetto. Poi Guardiola mi disse che lui e il club saranno sempre vicini a me e faranno di tutto per portare mio padre a curarsi in Germania. L’altra bella notizia è che le ultime diagnosi su mio padre sono più positive e forse potrà sopravvivere. Per aiutarlo sarà importante averlo qui e per questo ringrazio il Bayern e Guardiola”.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS