E.League: Francoforte e Friburgo, partite decisive

41
0
CONDIVIDI

Francoforte e Friburgo si giocano il futuro nella quarta giornata di Europa League. I rossoneri di Armin Veh sfidano a Tel Aviv il Maccabi per centrare il successo qualificazione. Con una vittoria infatti, l’Eintracht sarebbe matematicamente ai sedicesimi di Europa League. Sarebbe un buon viatico per i rossoneri, in modo da poter pensare solo al campionato e recuperare posizioni importanti. Veh manderà in campo un Francoforte diverso, risparmiando Barnetta, Rode, Kadlec e Oczipka dal 1′. Il dg Bruno Hubner ha comunque rassicurato tutto l’ambiente sul massimo impegno dei rossoneri in Europa nonostante il brutto periodo che la squadra attarversa in campionato: ” Per noi l’Europa è un orgoglio e uno stimolo incredibile. Vogliamo rappresentare il nostro paese con onore e guadagnarci una qualificazione al prossimo turno che per noi sarebbe un risultato meraviglioso”. 

 

Estoril – Friburgo 

Arriva carico in Portogallo il Friburgo di Christian Streich, sull’onda della prima vittoria conquistata in campionato a Norimberga. I bianconeri devono assolutamente vincere per sperare ancora nella qualificazione al turno successivo, dopo tre partite senza vittoria. Streich dovrà fare a meno di Hanke, che resterà fermo 15 giorni, e manderà in campo una squadra tutta difesa e contropiede affidandosi alla qualità di Coquelin e Darida. Difficile anche l’impiego di Schmid, dolorante ad un ginocchio. Sabato c’è la sfida delicatissima allo Stoccarda ma il tecnico del Friburgo ha promesso comunque il massimo impegno: “Ce la giocheremo a viso aperto, anche perchè in caso di risultato negativo per noi la qualificazione sarebbe quasi impossibile. Abbiamo faticato tanto per arrivare a giocarci l’Europa League e adesso vogliamo dare il massimo per restarci. E’ normale che si pensi allo Stoccarda  ma cercheremo di non farlo fino a stanotte”. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS