Orgoglio Werder, Garcia piega l’Hannover nel finale

27
0
CONDIVIDI

Werder Brema – Hannover 3-2

Werder: Mielitz; Gebre Selassie, Lukimia, Caldirola, Garcia; Kroos, Makiadi; Fritz, Junuzovic, Elia; Hunt. All. Dutt

Hannover: Zieler; Sakai, Sanè, Schulz, Pocognoli; Andreasen, Hoffmann; Stindl, Prib, Huszti; Sobiech. All. Slomka

Arbitro: Kinhöfer

Marcatori: 20′ Huszti (rig. H), 25′ Hunt (rig. W), 38′ Makiadi (W), 42. Sakai (H), 86′ Garcia (W)

Il Werder Brema torna a respirare grazie al successo per 3-2 maturato sull’Hannover a 4′ dalla fine. Una vittoria fondamentale per gli uomini di Robin Dutt, che tornano a vincere al termine di una partita ben giocata e divertente, dove la zampata nel finale di Santiago Garcia, ha piegato la resistenza di un Hannover pregevole nonostante le tantissime assenze. Per gli uomini di Slomka resta infatti il rammarico di non aver condotto in porto un pareggio che poteva evitare la quinta sconfitta consecutiva in trasferta, muovendo una classifica che ora si fa preoccupante. Hannover in vantaggio grazie al rigore di Huszti al 20′ (fallo di Fritz sullo stesso calciatore ungherese) e sassoni che genoano il loro primo gol in trasferta dopo 11 giornate di campionato. Pareggio quasi immediato di Hunt, sempre su rigore e vantaggio di Makiadi abile a deviare in rete un tiro sporco di Junuzovic. Pareggio degli ospiti con la botta del giapponese Sakai che sorprende Mielitz. Nel secondo tempo le squadre provano a vincere la partita, con i Verdi che ci credono di più trovando la rete della vittoria all’86’ grazie all’argentino Garcia. Werder che con questa vittoria scavalca proprio l’Hannover portandosi a 15 punti, pari merito con l’Hertha Berlino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS