HTC nega la chiusura di fabbriche

528
0
CONDIVIDI

Dopo essere stata scaricata a settembre da Beats Audio, che ha riacquistato 250 milioni di dollari di azioni dall’azienda taiwanese, perdendo tra l’altro circa 50 milioni, e dopo le dimissioni del vicepresidente di PR e Comunicazioni, HTC continua a far parlare di sé. Da un recente rapporto di Reuters si evince infatti che HTC continua a negare la propria ormai palese crisi, smentendo le voci che volevano la produzione di una delle sue quattro fabbriche principali almeno dimezzata.

Per quanto riguarda la perdita della partnership con Beats Audio, sembra che essa possa essere rimpiazzata con una collaborazione insieme ad Amazon per la creazione di un dispositivo dal design creato dall’ideatore di Kindle. Mossa che potrebbe rivelarsi azzeccata per HTC, e ne potrebbe favorire la ripresa in un momento abbastanza cupo, nel quale l’azienda ha registrato il primo quadrimestre in perdita della propria esistenza.

Non resta che aspettare per maggiori informazioni ed eventuali conferme/smentite. Stay tuned!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS