Anche Google Checkout verso la chiusura

686
0
CONDIVIDI

Negli ultimi anni Google è cresciuta parecchio, tanto da arrivare a toccare quota 1000 dollari ad azione in Borsa, oltre ai tanti nuovi servizi lanciati. Come successo ad altri progetti però, Google Checkout si avvia verso la chiusura, che avverrà il prossimo 20 novembre.

Lanciato nel 2006, il servizio è nato con lo scopo di competere nel settore dei pagamenti elettronici contro avversari come PayPal ed altri protagonisti del settore, ma non ha mai avuto particolare diffusione come metodo di pagamento per store ed e-store di terze parti.

Google ha quindi deciso di concentrarsi su Google Wallet, servizio speculare dedicato ai pagamenti elettronici, che al momento sembra essere sulla buona strada. Google ha anche comunicato che non è in possesso di un progetto che vada a sostituire nell’immediato tale cancellazione. A seconda delle esigenze però, chi faceva uso di Google Checkout potrà integrare Google Wallet Instant Buy, Google Wallet Object o altri servizi di terze parti, come Braintree Payments, Shopify o Freshbooks.

Scelta saggia quella di Google, che preferisce spendere le sue risorse verso pochi, ma buoni, progetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS