Guida: usare il Nexus 7 2012 come memoria di massa in Windows 8.1

5212
0
CONDIVIDI

Windows 8 ha ricevuto da 3 giorni l’aggiornamento a Windows 8.1, introducendo parecchi miglioramenti ma sono anche nate le prime problematiche: con l’aggiornamento Windows di fatto dimentica tutti i driver installati, per cui al primo inserito il sistema provvede ad installarne di nuovi.

Il problema nasce con i driver per il Nexus 7 2012, il quale viene riconosciuto, ma non funziona né ADB ( l’applicazione per il debug di Android) né la memoria di massa. La soluzione è semplice e vi forniamo la guida passo- passo per eseguirla.

  • Collegate il Nexus 7 al PC: Windows provvederà ad installare i driver.
  • Aprite Gestione Risorse (tasto Windows+E) e fate clic destro su “Questo PC” nella barra a sinistra.

prop

  • Fate clic su Proprietà e, nella finestra che segue, cliccate nella barra in alto sinistra su “Gestione Dispositivi”

dispo

  • Troverete nell’elenco “Android Device” e poi il vostro Nexus 7 registrato come un dispositivo ADB. Fate clic destro sul nome che trovate e quindi cliccate su “Aggiornamento Software Driver“.
  • Subito dopo cliccate su “Cerca software del Driver nel Computer” e poi “Scegli manualmente da un elenco di driver di dispositivo su computer”.

driver

  • Se nell’elenco suggerito non trovate “Driver dispositivo USB composito“, togliete il segno di spunta da “mostra hardware compatibile“.
  • Nell’elenco che segue cercate e selezionate  “Driver dispositivo USB composito“: installate il driver.
  • Per completare con sicurezza il tutto, riavviate il pc.

In questo modo dovreste vedere il Nexus 7 sia come dispositivo di archiviazione di massa sia come dispositivo ADB.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS