Adblock Plus: meno del 10% dei siti sono adatti

1127
0
CONDIVIDI

Adblock Plus, il famoso servizio web di ad-blocking che blocca pop-up, pop-under, banner e altri fastidiosi annunci pubblicitari ha rivelato oggi che solo il 9,5% degli inserzionisti vengono considerati idonei per il suo programma di whitelist e che, invece, oltre il 50% dei richiedenti rifiutano di modificare le loro politiche in materia di annunci pubblicitari per soddisfare i requisiti di Adblock Plus. Dal 2011 ad oggi 777 sono state le richieste di conformità alla whitelist e solo 74 quelle accettate, più facile entrare a Oxford.

Adblock Plus

Adblock Plus attualmente collabora con Reddit e altri siti, ma i criteri non sono facili da soddisfare. Probabilmente é definibile come il sito con i più severi criteri di selezione degli “annunci accettabili” e cioè quelli che non raccolgono o rivendono i dati di navigazione dagli utenti internet, siamo essi basati su cookie, indirizzi IP o altri mezzi. Così facendo elimina automaticamente la maggior parte dei network pubblicitari, che si basano sul modello di ad-tracking per aiutare agli inserzionisti a mettere a punto i propri algoritmi su dove e quando posizionare gli annunci.

adblock
Il 90% delle whitelist su Adblock Plus viene fatto gratuitamente ma il costo si nasconde nel restante 10% e serve per coprire le spese organizzative nonché il monitoraggio e l’applicazione delle politiche di whitelist. Una cosa che si sta facendo sempre più complicata per Adblock Plus e il CEO DI Adblock Plus, Ben Williams, lancia un appello: “Come ci muoviamo in avanti per affrontare le nuove sfide, come la pubblicità nativa e lo spostamento in massa verso la telefonia mobile, abbiamo bisogno del tuo aiuto se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo di rendere Internet un posto migliore. Arrestare fastidiosi annunci è davvero un buon inizio ma, salvo che Internet non muoia domani, siamo pronti a fare molto di più”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS