The Faces of Facebook, tutti i profili Facebook in un’immagine

2847
4
CONDIVIDI

Facebook possiede oltre 1 miliardi di utenti, e già questo è abbastanza folle. C’è però un sito ancora più folle, che ha pensato bene di raccogliere tutti questi profili Facebook – che dovrebbero essere oltre 1,2 miliardi – in un’unica immagine. Il sito in questione si chiama The Faces of Facebook ed è dinamico. Potete cliccare su una sezione e vedere i volti presenti al suo interno. È stato realizzato dal designer freelance Natalia Rojas, il quale afferma di non aver violato alcuna regola, visto che il sito non memorizza né informazioni né foto.

Vi invitiamo a dargli uno sguardo, ma non perdete tempo a cercare la vostra foto profilo. Sarà quasi impossibile trovarla.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Lorenzo

    Questo “blog” è veramente ridicolo, con l’ennesimo errore di traduzione fatto probabilmente da un traduttore automatico.
    Facebook conta 1,2 miliardi di utenti non milioni.

    Perchè le persone dovrebbero stare a leggere dei copia-incolla fatti male da un blog come questo, ricevendo molto spesso informazioni sbagliate? Lasciate perdere se non vi va di scrivere

    • Ciao, partiamo subito dal presupposto che NON siamo un blog.
      Secondo, noi non facciamo copia-incolla come molti altri siti web, noi ci mettiamo davanti allo schermo leggiamo la fonte, ci informiamo e scriviamo. Poi, puo’ anche capitare di sbagliare nell’articolo, ma sicuramente se noi facciamo questo vuol dire che lo facciamo per un motivo, non tanto per. Sei libero di non leggerci, qualche svista puo’ capitare.
      Ciao.

      • Lorenzo

        Scusami, non vorrei averti offeso, però scrivendo degli articoli senza avere una conoscenza completa di ciò dicui si sta parlando, commettendo non troppo raramente errori ( a volte abbastanza gravi), è fare disinformazione.
        Se io domani mi mettessi a parlare per esempio di automobili, di cui so poco e niente, e vado a scrivere boiate varie confondendo cilindrata con potenza e cose varie, non sarebbe corretto.
        Così come non ritengo corretto che ci siano alcuni post su questo sito, con errori che un appassionato di tecnologia non commetterebbe.

        • Non si tratta di essere appassionati oppure no! Qui si tratta di lavoro e di fatica. Capita, dopo aver passato una lunga giornata stressante a fare altro, di ritrovarsi davanti al computer a scrivere qualcosa di interessante ma di avere la testa altrove, proprio perché la vita non è fatta solo di Facebook, tecnologia, etc. Il mio senso del dovere mi dice però di scrivere, di informarvi, anche se dovrei fare tutt’altro in certi momenti. Ma è un mio limite, lo riconosco :)