Bundesliga: sfide delicate per Bayern, Schalke e Bayer

27
0
CONDIVIDI

Non sarà una settima giornata facilissima per le squadre di vertice in Bundesliga. Il duo capolista, Borussia Dortmund e Bayern Monaco, ospitano in casa rispettivamente Friburgo e Wolfsburg. Sulla carta il risultato sembra scontato ma occhio a sottovalutare gli avversari, anche perchè le 7 partite in 21 giorni e gli impegni di Champions League, potrebbero nascondere tante insidie. Probabile l’impiego dal primo minuto di Mario Gotze nel Bayern (sperando di prepararlo per Manchester)  mentre Jurgen Klopp lancerà dall’inizio il franco-gabonese Pierre Emerick Aubameyang, voglioso di gol e di guadagnarsi un posto da titolare per la sfida di martedì all’Olympique Marsiglia. Il Friburgo, dopo la prima vittoria in conquistata in Coppa di Germania, non ha intenzione di fare la vittima sacrificale, conscio dello stato di forma non impeccabile dei vice campioni di Germania e d’Europa.

Sfida complicata anche quella del Bayer Leverkusen, che ospita alla BayArena un Hannover disastroso in trasferta ma con un organico di grande qualità ed in grado di fare il colpaccio. Ritornerà in panchina anche il bomber Diouf, pronto ad entrare già nella ripresa. Anche in questo caso, gli impegni di Champions League potrebbero nuocere agli uomini di Hyypia, che mercoledì prossimo non possono fallire nel match contro la Real Sociedad. Deve stare attento anche lo Schalke 04, chiamato contro l’Hoffenheim al vero salto di qualità. Campo difficile e squadra ostica quella di Gisdol, che più di una volta ha messo in difficoltà le grandi tra le mura amiche. Già in Coppa di Germania Keller ha fatto riposare tanti big come Boateng e Draxler, facile che contro i biancoblù locali ne riposino altri 3.

Belle per gli occhi e importanti per la classifica, le ultime due sfide di oggi, ovvero Hertha Berlino – Mainz ed Eintracht Francoforte – Amburgo. A Berlino andrà in scena la sfida dei delusi, tra due squadre partite benissimo nelle prime giornate ma poi rimaste indietro e non più spettacolari come all’inizio. Entrambe vengono dalla cocente delusione dell’eliminazione in Coppa di Germania, subita contro due squadre di categoria inferiore. Luhukay proverà a vincere senza indugi, schierando fin dall’inizio l’artiglieria pesante con Ramos, Allagui, Skjelbred e Ronny. Dal canto suo Tuchel cercherà di badare meno al gioco e più al risultato, sperando di ritrovare i gol di Nicolai Muller. Sfida caldissima anche quella di Francoforte, dove i padroni di casa sono in rampa di lancio verso le zone nobili della classifica. Di contro ci sarà però il nuovo Amburgo di Bert Van Marwijk, che tenterà di reagire prontamente alla disperata situazione di classifica. I cambi di allenatore portano sempre stimoli nuovo, per questo una vecchia volpe come Armin Veh, non penserà all’impegno di Europa League e schiererà la formazione migliore con Kadlec, Aigner, Meier e Inui dal primo minuto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS