Mandzukic: “Siamo più forti, bissiamo la Champions”

343
0
CONDIVIDI

Mario Mandzukic è il volto felice del Bayern Monaco. Da quando è arrivato a vestire la maglia dei bavaresi, l’attaccante croato ha conosciuto solo il dolce sapore della vittoria. Come se non bastasse, è riuscito in breve tempo a mettersi dietro tutti gli attaccanti del Bayern, iniziando da quel Mario Gomez costretto addirittura ad emigrare per ritrovare una maglia da titolare. In un’intervista rilasciata al quotidiano italiano La Gazzetta dello Sport, Mandzukic si racconta lanciando il Bayern alla seconda vittoria consecutiva in Champions League:

“Siamo più forti dello scorso anno e possiamo essere i primi a vincere due Champions League consecutive. Guardiola è un tecnico straordinario, sta cambiando il nostro modo di giocare e anche il mio. A Guardiola piace un calcio molto veloce, fatto di tocchi rapidi, massimo due, e continui cambi di posizione. All’inizio per lui giocai anche sulla fascia, poi capimmo che era meglio rimettermi centravanti e le cose sono andate meglio. I suoi movimenti d’attacco mi piacciono tantissimo e cerco di eseguirli alla perfezione. Con lui possiamo diventare ancora più imprevedibili e di conseguenza più forti”.  

Arrivato in Germania all’età di 6 anni per seguire il papà calciatore, Mandzukic vuole vincere con il Bayern cercando di imitare i suoi miti:

“Mi piacciono tantissimo Buffon, Ribery e Ibrahimovic. Giocatori formidabili, di grande temperamento e soprattutto vincenti. Ribery poi è un ragazzo straordinario, simpaticissimo fuori e immenso campione in campo. Stiamo spesso insieme, lo stimo tantissimo e può vincere il pallone d’oro”.

Nelle scorse settimane il Bayern è stato scosso dalle polemiche sollevate dall’A.D. Sammer, che accusava la squadra di scarso impegno e di “pancia piena”. L’ex Wolfsburg tranquillizza tutti rilanciando aspettative e sogni personali:

“Appagati? Non scherziamo, vogliamo vincere ancora tantissimo tutti quanti. Ogni giorni ci alleniamo con il sogno di alzare ancora tante coppe. Spero poi di segnare anche un altro gol. Lo scorso anno fu un sogno realizzare la rete del vantaggio a Wembley. Sinceramente però, pur di vincere mi accontenterei anche di fare un assist (ride,ndr) “.

Ultima domanda sui due re del calcio mondiale, Messi e Ronaldo. Chi preferisce Mandzukic?:

“Messi stratosferico ma per la mia idea di calcio Cristiano Ronaldo è il numero uno. Giocatore completo e attaccante di un altro pianeta”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS