Espulso perché chiamava finocchio un avversario, ma era il suo cognome

62
0
CONDIVIDI

Iniziamo questa domenica con una notizia incredibile relativa al mondo del calcio pubblicata dal noto sito Curiosone.tv. Circa due anni fa, l’allenatore del Bologna Primavera, di nome Paolo Magnani, è stato espulso dall’arbitro per aver dato del “finocchio” ad un avversario.

Quel giorno il Bologna Primavera giocava contro il Parma e tra le fila dei gialloblu vi era un giocatore che di cognome faceva proprio Finocchio. Non lo stava chiamando in quel modo per offenderlo, ma era proprio il suo cognome. Per fortuna la squalifica venne revocata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS