Mobile app: 5 mosse per migliorare l’esperienza dell’utente

819
0
CONDIVIDI

Al giorno d’oggi diversi sono i sistemi operativi del settore mobile, diversi dunque i market che offrono applicazioni, con diverse interfacce, alcune superiori ad altre, ma ovviamente secondo punti di vista differenti e soggettivi. Ogni applicazione, però, gestisce il rapporto con la propria utenza in maniera differente, anche se sono due le maggiori scuole di pensiero:

  • Rendere la propria app intuitiva e semplice per l’utilizzo di qualsiasi utente
  • Inserire all’interno dell’applicazione una sezione “Help” per fornire assistenza

Entrambe le possibilità sono sicuramente valide, ma ognuna ha un punto debole:

  • Puntando sulla semplicità della propria applicazione si rischia di passare per sviluppatori che hanno la ‘presunzione’ di conoscere perfettamente quelle che saranno le difficoltà degli utenti, e che dunque le prevedono tutte
  • Inserire la possibilità di richiedere assistenza, invece, potrebbe sembrare un’ammissione di ‘colpevolezza’, come proclamarsi rei di aver commesso degli errori

Vi starete giustamente chiedendo: “Ma diavolo, allora com’è che bisogna fare?”. Andiamo a vederlo in 5 semplici mosse:

  1. Cercare di capire come gli utenti utilizzino le applicazioni attraverso sondaggi e ricerche per consentire lo sviluppo in base alle esigenze
  2. Non dare mai per scontata la propria perfezione, anche l’applicazione che sembra perfetta può nascondere delle insidie per gli utenti, dunque inserire, insieme ad un pizzico di autocritica, una sezione “Help” nelle app, per permettere di chiedere assistenza in ogni momento
  3. Puntare molto sul testing dell’applicazione, cercando di coinvolgere in questa fase un campione rappresentativo delle varie tipologie di utenza, dalla persona esperta a quella alle prime armi
  4. Creare una guida all’utilizzo che una volta scaricata l’applicazione ne illustri le principali funzioni, in modo da andare incontro alle necessità del pubblico
  5. Non smettere mai di aggiornare la propria applicazione, avendo come obiettivo la creazione dell’applicazione perfetta, della quale tutti potranno usufruire

Non resta che augurarsi che il momento in cui l’utenza avrà una conoscenza base delle applicazioni arrivi al più presto, nel frattempo, il suggerimento è sempre lo stesso: mai smettere di aggiornarsi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS