Schalke – Bayern è anche Boateng vs Boateng

395
0
CONDIVIDI

Sale l’attesa per la super sfida di sabato sera tra Schalke 04 e Bayern Monaco. Una partita che arriva al momento giusto per entrambe le squadre, che tra campionato e coppa stanno attraversando un momento d’oro. I padroni di casa sono cresciuti come squadre e come consapevolezza, grazie anche all’arrivo di Kevin Prince Boateng in squadra. Stesso discorso per i campioni di Germania, che lentamente tra critiche e scontri verbali, iniziano ad assimilare i dettami tattici di Guardiola. La sfida della Veltins Arena racchiude però in se un’altra sfida molto particolare, quella tra i due fratelli Jerome e Kevin Prince Boateng, simboli della Germania multiculturale degli ultimi anni. Dopo aver giocato insieme nell’Hertha Berlino, i due fratelli (ci sono anche altri due fratelli, Goerge e Avelina) si sono separati sia calcisticamente che nella vita,  interrompendo per un periodo anche i rapporti tra di loro. Jerome optò poi per la nazionale tedesca mentre Kevin Prince, vedendosi chiuso, decise di giocare con quella del Ghana. Dopo tantissimi anni, i due fratelli sono tornati”amici” nella vita e avversari in campo. Il primo, Jerome, ha vinto tutto con il Bayern Monaco mentre il secondo, Kevin Prince, è diventato in appena un mese il leader dello Schalke 04. Sabato si troveranno di nuovo contro, dando alla sfida un’ulteriore stimolo. Alla vigilia del big match, Kevin prince ha presentato la sfida contro il fratello ai microfoni del quotidiano Derwesten, scacciando subito qualsiasi voce di gelosia da parte del fratello nei suoi confronti:

“Dai su, parliamo seriamente” – ha dichiarato il centrocampista dello Schalke 04 – “Mio fratello gioca per il Bayern Monaco, ha già vinto tutto e può rivincere nuovamente tutto quanto. Come fa ad essere geloso di me, professionalmente parlando? Io posso dirvi che sono molto orgoglioso di Jerome e di quello che ha fatto e non vedo l’ora di giocare sabato. Siamo partiti da molto lontano, da un quartiere povero e difficile vederci adesso a questi livelli, è un’enorme soddisfazione. Ci sentiamo quasi ogni giorno, ci scriviamo e sabato ci scambieremo anche la maglia. Durante la partita, però, sarà un avversario come gli altri”.         

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS