iPhone 5s: alla scoperta del nuovo chip A7

1758
12
CONDIVIDI

La novità che più mi ha colpito del nuovo iPhone 5s non è il sensore per le impronte digitali, ne tantomeno la nuova fotocamera. Sono rimasto particolarmente colpito dal nuovo chip A7, il primo processore montato su uno smartphone ad essere realizzato con architettura a 64 bit. Tale CPU garantisce anche prestazioni di grafica e CPU fino a due volte superiori, praticamente tutto ciò che gli utenti fanno su iPhone 5s sarà più rapido, che si tratti di aprire le app, modificare le foto o giocare.

Ogni iPhone 5s include il nuovo coprocessore di movimento M7 che raccoglie i dati forniti da accelerometro, giroscopio e bussola per alleggerire parte del lavoro del chip A7 e migliorare l’efficienza energetica. Gli sviluppatori possono accedere alle nuove API CoreMotion, che sfruttano il coprocessore M7, e creare app di fitness e attività ancora più precise e performanti. Il coprocessore di movimento M7 misura costantemente i dati di movimento dell’utente, persino quando il dispositivo è in standby, e preserva la batteria per il contapassi o altre app di fitness che utilizzano l’accelerometro tutto il giorno.

Insomma, la CPU sembra veramente il punto di forza di questo iPhone 5s. Speriamo di vederlo il prima possibile in Italia per poterlo provare e constatare di persona quanto le caratteristiche di tale A7 si siano rivelate utili ai fini pratici.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Elmir Buljubasic

    Si ma è inutile! A cosa serve un 64bit? Per girare giochi di nuova generazione? Iphone non ci riesce?

    • Adesso è inutile, ma fra 6/7 mesi, quando gli sviluppatori aggiorneranno le proprie app o i propri giochi vedrai che differenza in termini di prestazioni. Un 32 bit non può essere uguale ad un 64 bit. È normale…

      • Elmir Buljubasic

        Ma io ho sempre pensato che su iphone girasse tutto fluido, a cosa servono prestazioni sempre maggiori, poi li vali i 829€ il nuovo processore?

        • Gira tutto fluido perché le app sono adattate a quel tipo di processore a 32 bit. Per adattarle però gli sviluppatori le limitano. Infatti, con 64 bit a disposizione, ne vedremo di app più performanti, non sono in velocità, parlo proprio di funzionalità offerte.

          • Elmir Buljubasic

            La apple mette vita dura ai sviluppatori che dovranno comprare questi telefoni a 829€ solo per svillupare un giochino dove lanci mele

          • Marco Barzellotti

            ma per uno che lo fa di mestiere non credo che cambi troppo tra 729 o 829….

          • ma perché 829€?

      • Patrizio Bruno

        64bit servono ad una sola cosa: gestire in modo efficiente più di 4GB di ram. Al momento è una tecnologia completamente inutile su iPhone. L’accoppiata A7+M7 offre migliori prestazioni ed enormi vantaggi, ma nessuno di questi deriva dall’architettura a 64bit. Semplicemente Apple ha scelto l’architettura che aumenterà di più i volumi di produzione nei prossimi mesi e quindi costerà meno, per via delle economie di scala. Non mi stupirei se uscisse qualche nuovo gingillo high-end per il business marchiato mela entro il prossimo anno.

    • Marco Barzellotti

      L’NFC introdotto dai dispositivi Android e non usato da Apple col suo iPhone 5 sembrava utilissimo e Apple fu tanto criticata per non averlo introdotto. Io non ne ho mai sentito la reale necessità di usarlo e in Italia in generale non è che il suo utilizzo sia così diffuso. L’NFC è utile o no? L’utilità dipende dalle necessità dell’utilizzatore. Per come la vedo io: “tu dammi la tecnologia, poi decido io se usarla o meno!” :)…. Secondo me il 64 bit sarà apprezzato molto anche perchè il suo utilizzo sarà inconscio e come ha detto Alessandro ci ritroveremo con un dispositivo decisamente più prestante….apparentemente senza accorgersene… :)

      • Elmir Buljubasic

        Lo so, vabbe dai, ti auguro di divertirti :)

        • Marco Barzellotti

          non è questione di divertimento. Quello che intendevo è che un sistema 64 bit a differenza di un chip esterno NFC (per esempio) va ad influire direttamente sulla qualità di programmazione anzichè sull’aggiungere funzioni. Io credo che sia un’ottima cosa considerando che si parla di un telefono top gamma. Personalmente, poi io non me lo godrò per niente….essendo un WindowsPhonista!! ;)

  • Il 64bit è molto utile sia per la fotocamera (slow motion, raffica) sia anche per future applicazioni e funzioni che Apple ha in serbo (?)