Vodafone lascia l’America: accordo con Verizon di 130 miliardi di dollari

1029
0
CONDIVIDI

Vodafone può essere classificato come uno dei gestori telefonici più importanti a livello internazionale, non solo in ambito economico, ma anche di popolarità, che può fare affidamento su ben 400 milioni di clienti in 25 paesi, 16 dei quali opera con il proprio marchio.

Sono proprio gli accordi che hanno portato Vodafone ad essere in cima alle classifiche di tutto il mondo, gli stessi accordi che lo hanno reso famoso, ma che da oggi inizia a ‘svendere’. Infatti, è notizia di poche ore fa, che Vodafone avrebbe raggiunto un accordo con Verizon, per cedere la sua quota del 45% nella joint-venture con Verizon Wireless. Ad annunciare l’accordo è il Wall Street Journal, che anticipa l’annuncio ufficiale atteso per oggi pomeriggio, dopo l’approvazione dei rispettivi board.

Il costo dell’operazione, riporta il WSJ, si aggira attorno ai 130 miliardi di dollari e permetterà a Verizon di accaparrarsi una quota pari al 45% della sezione Verizon Wireless, della quale è già possessore al 55%, così da poter toccare quota 100%. La settimana scorsa, la stessa Vodafone, ha confermato di essere in trattativa con Verizon per quel 45% in Verizon Wireless, ma ora i dettagli sono usciti allo scoperto.

Dopo alcuni giorni di trattativa serrata, le due società, avrebbero raggiunto un’intesa i cui termini devono comunque essere approvati dai rispettivi consigli di amministrazione, che saranno comunicati in seguito. Con questa mossa, Vodafone, da ufficialmente l’addio definitivo all’America, con la promessa, magari, di ritornare più competente con il proprio marchio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS