L’Italia va in vacanza grazie ad Internet

1031
1
CONDIVIDI

Ci definiscono, e spesso ci definiamo, un paese molto indietro in termini di tecnologia, ma quando questa può essere utile, noi italiani, sappiamo utilizzarlo al meglio. Infatti in Italia cresce la percentuale di persone che scelgono la rete per organizzare la propria vacanza.

Quale miglior mezzo nell’era digitale per preparare una spedizione di relax e svago, attraverso migliaia di offerte che vengono donate dai svariati siti specializzati. La percentuale in questi ultimi anni è salita di molti gradini, arrivando a toccare addirittura il 40% della popolazione dello stivale. Questo quanto emerge da recenti dati Istat e da una ricerca svolta da eBay annunci. La dipendenza non vale più solo per il viaggio in se per se, quindi aerei, treni e navi, ma anche e sopratutto per la ricerca dell’alloggio dove soggiornare. Il motivo è molto semplice: la comodità. Infatti, ad oggi, è possibile non solo prenotare viaggio e alloggio, ma lo si può fare anche con piccole variazioni personalizzate. Questo fa si che il cliente si senta ancor più a suo agio, con i comfort che preferisce decisi nei dettagli da lui stesso.

Inoltre gli alloggi più ricercati sono spesso case e appartamenti privati, messi in affitto per la stagione estiva, che garantiscono maggiore indipendenza e privacy rispetto ad una struttura organizzata come può essere l’hotel. Su eBay annunci, sito di annunci gratuiti locali con oltre 60.000 nuove inserzioni al giorno, sono più di 78.000 gli annunci dedicati a case e alloggi dove trascorrere le vacanze estive. In tempi di crisi, gli italiani preferiscono il ‘Bel Paese’.

Non scordiamo però la crisi, con i conseguenti budget risicati a disposizione e la riduzione del numero di giorni da sfruttare. Per questo infatti, il 79% degli italiani, secondo i dati Istat, preferisce l’Italia come meta per le vacanze, mentre solo il 21% opta per soggiornare all’estero.

Insomma, la crisi non ferma gli Italiani che, grazie ai mezzi moderni, riescono comunque a ritagliarsi qualche giorno da vivere nel relax più assoluto, anche con pochi soldi a disposizione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Max Rocca

    Sono aumentate così aumentate anche le truffe online, non solo lo scorso anno erano 5000 gli italiani che avevano avuto complicazioni con vacanze prenotate direttamente online, quest anno sono gia a 7000. Per non dimenticare che italiani all estero se ne incontrano ben pochi e quelli con il loro fai da te, convinti di risparmiare, mentre in agenzia di viaggi i prezzi qualche volta sono identici se non piu bassi, si ritrpvano spesso in aeroporti ,abbandonato a se stessi, senza assistenza (perchè i call center con numeri a pagamento non rispondono mai) famiglie allemdogane aeroportuali senza i documenti corretti costrette a rimanere a casa, crociere prenotate online dimenticando o sbagliando di prenotarsi i i voli per aggiungere i porti. E cosi andiamo avanti, per rissparmiare 10 euro su una prenotazione in agenzia di viaggi ilfamoso fai da te permette di diventare tutti viaggiatori ed agenti esperti…ma alla fine se si cerca di fare i furbi si finisce per perdere soldi, per avere disagi per non trovare gli hotels confermati e cosi anche gli appartamenti inesistenti. bravi