Google, in cantiere un box TV con fotocamera e sensori di movimento

931
0
CONDIVIDI

Dopo aver fallito con Google TV e aver fatto ancora peggio con Nexus Q, uno dei progetti più fallimentari della storia, la società Mountain View starebbe iniziando a pensare che, un nuovo prodotto, con alcune interessanti novità, tra cui la fotocamera per le videochiamate e i sensori di movimento per l’utilizzo del dispositivo, potrebbe attrarre una più vasta utenza e far arrivare questa politica Googoliana‘ in tutte le case del mondo. E’ proprio questo infatti che Google non ha saputo far passare: la sua filosofia di TV del futuro.

Secondo il Wall Street Journal, lo scorso gennaio al CES 2013 di Las Vegas, Andy Rubin avrebbe mostrato privatamente, ad una cerchia ristretta di persone, un prototipo di box TV con Android, dotato anche di un sensore di movimento, in grado di riprodurre vari tipi di contenuti, dai video di YouTube e Play Movie, a quelli di Netflix, unitamente al supporto per i giochi Android e per una bella sessione video di Hangouts direttamente dal proprio divano.

Visto così sembrerebbe un dispositivo con pieno accesso a Google Play, il che ci fa tornare alla mente le voci di una possibile console targata Google, voce riportata sempre dallo stesso WSJ.

Difficile dire cosa ne sia stato poi di questo misterioso progetto, poiché proprio Andy Rubin non è più parte del progetto Android già da qualche mese ormai. Questo non implica necessariamente che il progetto sia stato cancellato, ma di certo avrà subito una battuta di arresto, non essendoci poi stata alcuna fuga di notizie in materia.

Insomma, non ci resta quindi che aspettare per vedere cosa ne sarà di questo box TV/console Android, ma dare un termine ad un progetto così misterioso sarebbe come cercare un ago in un pagliaio.

fonte | the next web

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS