Hoffenheim, Roberto Firmino sicuro: “Possiamo far bene, ci divertiremo”

170
0
CONDIVIDI

C’è ottimismo in casa Hoffenheim per la stagione ormai alle porte. A meno di un mese dall’esordio in Bundesliga contro il Norimberga, Roberto Firmino ha fatto il punto della situazione concedendo un’intervista a Kicker. Il centrocampista brasiliano parte dalla scelta di cambiare il proprio numero di maglia, passando dal 22 al 10. Una scelta non casuale:

“Dopo la partenza di Igor de Camargo il 10 era libero. In Brasile ho sempre avuto quel numero sulle spalle e so bene quello che significa. Vogliamo dimostrare che sono pronto ad assumermi le mie responsabilità. Quel numero rappresenta il mio impegno in vista di questa nuova stagione”. 

La nuova stagione dovrà essere quella della definitiva consacrazione per il brasiliano, al suo terzo anno nel campionato tedesco:

“Spero di poter continuare sulla strada già intrapresa verso la fine della scorsa stagione. Mi sento molto bene e voglio che questo sia il campionato della svolta.

Firmino poi si sofferma sul buon lavoro fatto dal tecnico Markus Gisdol, arrivato in corsa durante lo scorso campionato e che ha risistemato la squadra e ridato morale al gruppo:

La scorsa stagione è stata difficile. Poi è arrivato Gisdol e le cose sono cambiate. Siamo cresciuti come gruppo ed è stato più facile anche per me giocare ad un buon livello. Ora, però, dobbiamo stare attenti a parlare di obiettivi visto come è andato l’ultimo campionato. Bisogna solo lavorare e far parlare il campo.

Allontanate le voci di mercato che lo volevano in partenza verso la Lokomotiv Mosca, Firmino conferma di voler restare all’Hoffenheim, almeno per un’altra stagione:

Si, rimango qui e poi vedremo. Il mio contratto scade nel 2015 e il prossimo anno decideremo con il club. E’ chiaro che fa sempre piacere sapere di essere apprezzati da altre squadre”

L’ultima considerazione di Firmino è sulla Seleção e sulla voglia di far parte del gruppo brasiliano che giocherà il Mondiale casalingo:

So che devo far bene con il mio club e aspettare. Se le cose andranno così, allora è probabile che arriverà anche un invito da Felipão ( Felipe Scolari, ct del Brasile). Io ho speranza, anche se la concorrenza è tanta, vedremo…”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS