iOS 7 è pensato per la generazione più giovane

1160
0
CONDIVIDI

La nuova intefaccia adottata su iOS 7 può piacere o non piacere, ma di certo è stata una rivoluzione. Nuove icone, nuovi colori, e anche nuove funzioni: ma per chi è stato pensato iOS 7?

I prossimi utenti che Apple deve accontentare avevano sì e no 8 anni quando è uscito il primo iPhone: ora hanno 14 anni e di certo non vorranno un device con un’interfaccia “vecchia” e “pesante” come quella di iOS6, vorranno invece colori sgargianti, e soprattutto nuove funzionalità. IOS 7 integra il controllo con le gestures del corpo e la possibilità di condividere, due fattori molto importanti, che rappresentano una rottura col passato.

iOS 7

Gli sviluppatori potranno utilizzare nuove API nelle applicazioni: l’utente avrà quindi più possibilità di controllo e maggiori opzioni: la personalizzazione del sistema la farà da padrone, perché è quello che vogliono i nuovi utenti – un bacino di qualche miliardo di persone -, infatti iOS 7 ha un’interfaccia trasparente e molto più personalizzabile dei predecessori.

Non è poi un caso che i colori predominanti su iOS 7 siano gli stessi che – forse – saranno utilizzati per il nuovo iPhone economico, che avrà probabilmente la scocca in vari colori, accesi e brillanti come quelli dell’interfaccia.

La rivoluzione di iOS è appena cominciata, e probabilmente bisognerà arrivare ad iOS 8 per poter apprezzare appieno il tutto: già la beta di iOS 7 è in continuo aggiornamento, molti sviluppatori riferiscono come le API della beta 1 siano già deprecate, e questo è indice di quanto lavoro stia facendo Apple per rendere iOS 7 un sistema operativo migliore su tutti i punti di vista, e – soprattutto – per tutti gli utenti.

fonte | The Next Web

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS