Perché stando troppo in acqua vengono le pieghe sulle dita?

441
0
CONDIVIDI

Avete presente quelle pieghe che compaiono sulle vostre dita quando state troppo tempo “a mollo”? Ecco, una recente ricerca scientifica potrebbe aver trovato una spiegazione a tale fenomeno. I ricercatori della Newcastle University (Regno Unito) hanno pubblicato un loro studio sulla rivista scientifica Biology Letters della Royal Society, dove spiegano che le nostre mani hanno una presa migliore sugli oggetti bagnati, rispetto a quelli asciutti, quando sulle dita compaiono le piccole increspature dovute all’umidità.

Quindi si tratta semplicemente di evoluzione? L’uomo potrebbe infatti aver sviluppato tale caratteristica per cavarsela meglio in particolari contesti, come ambienti molto umidi e in prossimità dei corsi d’acqua.

In precedenza si era detto che queste pieghe fossero la normale conseguenza della pelle che si gonfia quando è in acqua, ma tale ipotesi sembra esser stata smentita.

fonte | Il Post

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS