Mark Zuckerberg al Gay Pride di San Francisco

1175
0
CONDIVIDI

Il fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg si è unito, assieme a 700 dei suoi dipendenti, alla “Gay Pride Parade” di San Francisco: famosa marcia di vanto e rivendicazione per omosessuali, lesbiche, bisessuali e transgender avvenuta domenica nella città californiana. Secondo il Wall Street Journal, Facebook ha inviato circa il 15% dei suoi lavoratori all’evento e tutti hanno indossato una speciale t-shirt realizzata per l’occasione, sfilando a bordo di un carro decorativo a sostegno dell’iniziativa. Questa è la prima volta che Zuckerberg e un così ampio gruppo di dipendenti partecipa all’evento e la cosa naturalmente ha lasciato tutti piacevolmente sorpresi.

zuckerberg_gaypride_parade_2

La sfilata è iniziata alle 10:30 lungo Market Street. Il corteo arriva a pochi giorni dalla decisione storica della Corte Suprema di abbattere il Defense of Marriage Act (DOMA) ritenendolo incostituzionale. In sostanza la legge, approvata nel 1996, ha per anni negato benefici federali alle coppie omosessuali legalmente sposate negli stati in cui è legale farlo. La Corte Suprema ha anche rifiutato di pronunciarsi sulla “Proposition 8“, una legge della California che vieta il matrimonio gay. Questa decisione significa che la California dovrà attenersi ad una sentenza del tribunale inferiore eliminando il divieto sul matrimonio omosessuale.

Le coppie omosessuali quindi dovrebbero essere ora in grado di perseguire una licenza di matrimonio in California in circa 30 giorni. Inutile a dirsi che la notizia ha alzato il livello dell’euforia durante la celebrazione a San Francisco. Per mostrare il proprio sostegno, in ultimo, Facebook, Zuckerberg e 700 dipendenti si sono dati da fare per creare dei cartelli-icona in onore del “Pride Month” e dei diritti di tutte le coppie omosessuali, nonché festeggiare la decisione della Corte Suprema. Come noterete, nella foto qui sotto, un anello arcobaleno si trova al dito anulare del famoso “like” di Facebook: l’immagine è stata sparsa per tutto il campus dell’azienda.

facebook_like_signboard

fonte | Mashable

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS