Google: nuovo sistema contro la pedopornografia

803
0
CONDIVIDI


Google
sta lavorando ad un nuovo piano che aiuterà a ripulire il web da contenuti pedopornografici. La tecnologia di prossima generazione, lanciata dal colosso americano, permetterà ai siti web e alle agenzie legislative e di controllo di costruire un database globale dove saranno immagazzinate immagini o contenuti pedopornografici, in attesa di essere nascosti e rimossi. Il sistema a cui stanno lavorando gli ingegneri di Google consentirà, in pratica, ai motori di ricerca e ad altre aziende di internet di estirpare immagini di bambini violentati o abusati.

Il piano di “Big G” arriva sulla scia delle recenti pressioni da parte dei politici britannici a intensificare il lavoro di ricerca e filtraggio verso tali violazioni. Proprio all’inizio di questa settimana, il primo ministro britannico David Cameron ha esortato Google e le altre agenzie su internet  ad  “usare le sue straordinarie capacità tecniche al fine di incrementare gli sforzi per sradicare queste immagini disgustose“. A tal proposito e come prima parte del suo piano, Google starebbe allestendo un fondo di 2 milioni di dollari per aiutare gli sviluppatori di software indipendenti a creare una nuova tecnologia per identificare e nascondere la pedopornografia sul web.

Non scordiamoci però che Google provvede già a bloccare automaticamente contenuti offensivi utilizzando una tecnologia di “search e tracking” sviluppata nel 2008 ma rimane certo nella speranza di aumentare le sue capacità investigative anche con l’aiuto di terzi. Finora sono stati molti i tentativi di raggiungere un simile obiettivo e speriamo che con il nuovo strumento di Google  si arrivi una svolta epocale.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS