Filbry: “Il Werder tornerà grande”

117
0
CONDIVIDI

 

Dopo una stagione molto deludente (14° posto in campionato e rischio retrocessione) è tempo di bilanci in casa Werder Brema. L’esonero di Schaaf dopo quattordici anni ed i  numerosi problemi avuti nello spogliatoio con Arnautovic ed Elia, hanno costretto la dirigenza dei verdi ad un ridimensionamento dei progetti, complice anche la mancata qualificazione in Europa. In futuro però si vuole tornare grandi, per questo la società ha già le idee chiare per un rilancio del club nei primi posti di Bundesliga. Proprio l’amministratore delegato del Werder, Klaus Filbry, ne traccia le linee guida in un’intervista al quotidiano “Die Welt”:

 

“E’ stata una stagione travagliata e difficile quella passata, in cui siamo stati costretti a separarci anche da Schaaf dopo tantissimi anni. Inutile dire cosa sia andato storto, importante adesso è avere le idee chiare per ripartire, perchè negli ultimi anni il Werder è stato sempre nei primi cinque posti della Bundesliga da assoluto protagonista. E’ li che volgiamo tornare a competere contro Bayern e Borussia Dortmund alla pari. Nonostante la mancata entrata in Europa, abbiamo mantenuto in attivo di 14 milioni di euro il nostro bilancio, un dato che ci rende orgogliosi”.

 

 

Il primo tassello per la prossima stagione è stato l’arrivo di Robin Dutt, allenatore di valore che vuole ripetere a Brema le ottime cose fatte vedere a Friburgo lo scorso campionato: “Dutt è una persona speciale. A Friburgo ha fatto un lavoro fantastico, perchè non si sente una star e gli piace lavorare molto sul campo e con i giovani. Da noi farà la stessa cosa, per questo dobbiamo dargli tempo di conoscere i giocatori e di imprimere la sua mentalità” . infine la campagna acquisti, che fino ad ora ha portato a Brema solo Petersen e Makiadi: “Petersen è finalmente tutto nostro mentre Makiadi è un giocatore di esperienza che ci darà una grande mano. Lo cercavamo già lo scorso anno. Entro la fine del calcio mercato dobbiamo acquistare un altro difensore centrale e una seconda punta. Non abbiamo fretta però, vogliamo valutare bene”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS