La classifica cannonieri dell’ultimo campionato: la sorpresa e la consacrazione…

42
0
CONDIVIDI

La sorpresa e la consacrazione. Se dovesse essere scelto un titolo per l’ultima cavalcata verso la classifica marcatori dell’ultima Bundesliga sarebbe questo. Da una parte il nome che non ti aspetti: Stefan Kießling (nella foto sopra), che a 29 anni è arrivato a vette mai toccate prima. Dall’altra la rivelazione dello scorso anno, Robert Lewandoski. Che dopo i 22 gol realizzati nella stagione 2011-2012 – secondo solo a Huntelaar (29) e Gomez (26) – è riuscito addirittura a migliorarsi. Si sono fermati entrambi a quota 25 e hanno trascinato rispettivamente Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund nella corsa per il secondo posto, poi conquistato per un punto dai vice-campioni d’Europa.

Le reti del cannoniere delle aspirine però hanno avuto un’incidenza sicuramente maggiore: da solo ha infatti realizzato il 38% del bottino complessivo (25 su 65 totali). Dopo di lui, i migliori marcatori in squadra sono Schürrle (11) e Castro (6). In pratica il Bayer Leverkusen è dipeso da lui. Diverse invece le soluzioni a disposizione dei ragazzi di Jürgen Klopp. Lewandoski non è stato che la punta dell’iceberg, il miglior realizzatore di una vera e propria macchina da gol: insieme a lui anche Reus (14), Blaszczykowski (11) e Götze (10) sono riusciti ad andare in doppia cifra, consentendo al Dortmund di essere il secondo miglior attacco della Bundesliga. Inarrivabile il Bayern Monaco primatista in questa speciale classifica: ha chiuso addirittura a 98 reti segnate, nonostante il suo capocannoniere, Mandzukic, si sia fermato “solo” a quota 15. Dettagli, figuriamoci per chi ha chiuso la stagione con uno storico triplete.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS