U21: rivincita Spagna, Germania al tappeto

32
0
CONDIVIDI

La Spagna supera per 1-0 la Germania e si qualifica per le semifinali dell’Europeo U21 mandando a casa i tedeschi che finiscono ancora ko. E’ stata una grandissima delusione per Adrion e i suoi ragazzi, che dopo solo due gare fanno mestamente ritorno a casa tra lacrime e rammarico per quello che poteva essere e non è stato. Due sconfitte arrivate in maniera diversa ma entrambe evidenziando scarsità di gioco e di idee, un dato su cui Adrion e il suo staff dovrà lavorare moltissimo. Una delle migliori nazionali che era chiamata a vincere per dimostrare la grande crescita del calcio tedesco e dei suoi giovani talenti, fa ritorno a casa uscendo sconfitta proprio contro la Spagna, che nelle due semifinali di Champions League dell’aprile scorso, era stata ridimensionata proprio dallo strapotere di Bayern e Borussia Dortmund. Invece è stato un netto dominio delle giovani furie rosse di Lopotegui, che dal primo all’ultimo minuto hanno dimostrato tutto il loro valore con Thiago Alcantara, Isco e Koke sopra gli scudi. Non è bastata neanche la tardiva entrata di Lasogga al posto di Herrmann per rianimare lo sterile attacco tedesco, perchè la Spagna è sempre stata padrona del gioco. Nel finale di partita ci ha pensato il madridista Morata a firmare la rete della vittoria, infilando Leno sul primo palo dopo un numero da giocoliere di Isco. Al di sotto delle loro possibilità hanno giocato tutti i big come RRudy, Herrmann, Volland e soprattutto Holtby, ancora alle prese con l’infortunio al piede che ha tenuto in dubbio anche la sua partecipazione all’Europeo.

GERMANIA (4-3-3): Leno; Jantschke, Tesker, Ginter, Sorg; Rudy, Rode, Holtby; Hermann, Clemens; Volland.
A disposizione: Horn, Baumann, Sobiech, Mustafi, Kolasinac, Rüdiger, Funk, Can, Polter, Lasogga.
Allenatore: Rainer Adrion.

SPAGNA (4-3-2-1): De Gea; Montoya, Bartra, Iñigo Martínez, Moreno; Illarramendi, Koke; Thiago Alcántara, Isco, Tello; Rodrigo.
A disposizione: Joel, Mariño, Nacho, Muniesa, Álvaro, Carvajal, Camacho, Sarabia, Morata, Muniain, Álvaro Vázquez.
Allenatore: Julen Lopetegui.

Arbitro: Pavel Gil (POL).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS