I contrabbandieri più creativi del mondo

1385
0
CONDIVIDI

Animali, droga, denaro: sono i principali articoli trattati dai contrabbandieri, che le pensano tutte pur di riuscire a farsi gioco dei controlli di polizia negli aeroporti e nelle stazioni di tutto il mondo.
E così c’è chi confeziona dolcetti alla cocaina, chi la nasconde nelle protesi al seno e chi viaggia con 50 pesci tropicali sotto le gonne.

Cornetti all’euro

contrabbandieri

Brioche così, farcite con ricchi rotoli di banconote da 50 euro, sono davvero senza prezzo: sono stati sequestrati lo scorso marzo in un aeroporto tedesco durante un’operazione contro il riciclaggio di valuta.

Da Dubai al Canada

02

Purtroppo le vittime del contrabbando sono spesso animali vivi, che vengono importati clandestinamente nei vari paesi dopo viaggi in condizioni proibitive.
Come questi due piccioni, sequestrati dall’agenzia canadese per le dogane dopo un volo  da Dubai a Montreal legati all’interno dei boxer dei loro trasportatore.

Sotto il vestito…i pesci

03

Grazie a questa speciale sottoveste una passeggera australiana cercava di portare clandestinamente fuori dal paese 51 pesci appartenenti a specie protette. È stata scoperta grazie allo sciacquettio proveniente dalle sue gonne che ha insospettito il suo vicino di posto sull’aereo.

Gecko letterato

04

Due gecki coda di foglia (Uroplatus sikorae) spediti clandestinamente per posta all’interno di un libro scavato all’interno. Sono stati scoperti dalla polizia australiana dopo un viaggio iniziato nella Repubblica Ceca.

Spaccio… chirurgico

06

Queste due protesi mammarie atipiche, imbottite di cocaina anziché di silicone, erano impiantate nel seno di una cittadina Panamense arrestata in Spagna lo scorso dicembre. La donna è stata scoperta a causa di un sanguinamento sospetto sul petto che non è passato inosservato ai controlli di polizia. L’arresto le ha salvato la vita, poiché non sarebbe sopravvissuta a lungo con quei due corpi estranei sotto pelle.

Non chiamateli asini 

07

Un asinello di cemento destinato all’arredamento di un giardino sequestrato qualche anno fa dalla polizia della Florida: insieme ad altre 200 statue identiche nascondeva al suo interno oltre 900 kg di marijuana, per un valore sul mercato di oltre 1,5 milioni di euro.

Metti un gaviale dentro al trolley

08

Un cucciolo di falso gaviale (Tomistoma schlegelii), molto giovane ma mordace, sequestrato dalla polizia aeroportuale thailandese. Era nascosto insieme a 451 piccole tartarughe nella valigia di un passeggero in arrivo dal Bangladesh.
La Thailandia è uno dei crocevia del commercio illegale di specie protette: non solo rettili e piccoli animali, ma anche elefanti, tigri e altri grandi felini, per un valore che, secondo il WWF, supera i 15 miliardi di dollari l’anno.

Patato all’ecstasy

08

Un giocattolo di Mr. Patato, un personaggio molto popolare tra i bambini negli Stati Uniti, imbottito di pastiglie di ecstasy. Spedito per posta è stato sequestrato dalla polizia australiana al momento della consegna in un’abitazione di Sidney.

Pacco postale pericoloso

09

Un giovane boa smeraldino (Corallus Caninus) di 40 centimetri sequestrato ad Adelaide, in Australia, insieme ad un altro esemplare della stessa specie. I due rettili, provenienti dalla Svezia, viaggiavano nascosti in una partita di vasi di terracotta. Questo serpente, che da adulto può arrivare ai due metri di lunghezza, deve il suo nome al colore che assume la sua pelle attorno ai 13 mesi di età.

Tradito dalla gola

10

 

Una barretta di cioccolato riempita di anfetamine sequestrata all’aeroporto di Los Angeles. Ad insospettire la polizia è stata la valigia del contrabbandiere, che in partenza per il Giappone aveva con se solo 45 tavolette di cioccolata.

fonte | focus

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS