Google estende il supporto alla sincronizzazione per Windows Phone

729
0
CONDIVIDI

Vi abbiamo parlato più volte della decisione di Google di rimuovere il supporto al servizio ActiveSync, attualmente utilizzato sulla piattaforma Windows Phone per la sincronizzazione di email, contatti e calendario del proprio account Google con il dispositivo. Il termine era fissato proprio per oggi ma The Verge e poi Microsoft stessa hanno confermato che il servizio sarà esteso fino al 31 luglio 2013.

La rimozione del servizio Sync da parte di Google avrebbe comportato l’impossibilità per gli utenti di Windows Phone di sincronizzare la posta di Gmail, i contatti e il calendario dei propri account Google con il dispositivo.

La notizia è stata confermata da Microsoft stessa, che ha pubblicato il seguente comunicato sul suo blog:

Potresti aver visto di recente un annuncio da parte di Google riguardante delle modifiche al servizio Google Sync utilizzato dai dispositivi per connettersi ai servizi di Google (Google Sync utilizza Exchange Activesync, il protocollo di Microsoft per la sincronizzazione di email, contatti e calendario). Siamo lieti di riportare oggi la notizia che Google ha deciso di estendere il supporto per le connessioni a Windows Phone tramite Google Sync fino al 31 luglio 2013.

Nel frattempo, il team di Windows Phone sta lavorando per predisporre nel nostro software il supporto ai nuovi protocolli di Google usati per la sincronizzazione di calendario e contatti, CalDAV e CardDAV. Questi due protocolli, combinati con supporto già presente all’IMAP per le email, consentiranno agli utenti Windows Phone di continuare a connettersi ai servizi Google fino al 31 luglio.

Perciò, utenti Windows Phone, non c’è da preoccuparsi se intendete usare un account di Google sul vostro dispositivo con Windows Phone.

fonte | WMPowerUser

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS