Vine: recensione completa dell’app Twitter dedicata ai video

1533
0
CONDIVIDI

Nella mattinata di ieri avevamo visto pubblicato su Twitter un interessante cinguettio del CEO Dick Costolo che incorporava un video dalla durata di sei secondi, che sembrava ben editato e con tanto di audio. Sapevamo che era stato pubblicato mediante il servizio Vine, che Twitter ha acquistato lo scorso anno. Dopo poche ore ecco fare la sua comparsa su App Store l’applicazione ufficiale dedicata a questo servizio, ovvero Vine – Make a scene.

Una volta installata sui vostri iPhone e iPod touch, Vine vi chiede di creare un nuovo account. Potete utilizzare direttamente un vostro account Twitter come strumento di login, creando così una sorta di estensione dedicata ai video per il social network cinguettante. Ora che Vine è perfettamente abilitata alla condivisione, potete iniziare a seguire nuovi utenti, cercandoli anche tra i vostri account Facebook o Twitter, oppure potete cominciare subito a girare qualche video.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/01/Vine-app-profile.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/01/Vine-app-video.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/01/Vine-app-friends.jpg”][/slider]

La filosofia di Vine è semplice: un video dalla durata di sei secondi che potete riprendere anche tagliandolo di sequenza in sequenza. Basta infatti tenere premuto un dito sul display per avviare la ripresa, toglierlo per interromperla, ripremerlo per avviarla di nuovo e così via, fino ad arrivare a sei secondi. Una volta completo potete rivederlo e condividerlo, con tanto di share su Facebook e Twitter. Su Twitter il video verrà visualizzato all’interno del tweet stesso.

Qui sotto trovate la nostra prima video-prova inclusa in un tweet:

 

 

Che ne dite? Niente male davvero, anche nella grafica, curata in ogni dettagli e minimale al punto giusto. Se gli sviluppatori, e i social network che Vine sfrutta per espandere la condivisione, non si inventeranno strane norme sulla privacy o restrizioni varie, siamo sicuri che Vine potrà diventare per i videomaker ciò che Instagram è ora per gli amanti della fotografia. E non dimentichiamoci che è di proprietà di Twitter, quindi Facebook avrà il suo Instagram per le foto mentre Twitter il suo Vine per i video. Insomma, se non ci fossero strane guerre di potere siamo sicuri che questi due colossi potrebbero offrire un’esperienza social mai vista prima.

Se siete possessori di un iPhone, iPod touch o un iPad (la vedrete però a dimensione iPhone) potete scaricarla gratuitamente cliccando qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS