Siri: se non fosse stato per Apple sarebbe pre-installata in ogni Android

1149
1
CONDIVIDI

Forse, non tutti sanno che Siri originariamente apparteneva ad una piccola società esterna ad Apple. Nel 2009, poco prima che Apple la acquistasse, l’assistente vocale era stato portato in alcuni smartphone Android da parte di Verizon. Il famoso operatore Statunitense, infatti, iniziò una pre-installazione di Siri nei telefoni basati sul sistema operativo di Google che vendeva. La cosa andò avanti per un po’, con anche varie pubblicità televisive, per poi essere frenata da Apple. Infatti il caro Steve Jobs telefonò al co-fondatore di Siri chiedendogli di incontrarlo (probabilmente durante una delle sue classiche passeggiate) per poter parlare. Così, poco dopo, l’assistente vocale venne acquisito dalla società di Cupertino.

Naturalmente Apple ne ha fatta fare di strada a Siri, facendone un proprio marchio, facendola diventare una tra le migliori features di iOS e migliorandola nel tempo. Però, molti, tra cui il primo che investì in tale software Gary Morgenthaler, pensano che le potenzialità dell’assistente vocale non sono sfruttate al massimo e che c’è molto da migliorare. Secondo Morgenthaler, le funzioni attuali, come prenotare un ristorante, ordinare dei fiori, acquistare un biglietto aereo sono solo alcune delle infinite capacità che potrebbe avere. Sta di fatto che è pensier suo e di molti che Apple farà grandi cose con Siri, e che quest’ultima farà altrettanto.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • “una tra le migliori features di iOS” ?? stiamo freschi! Siri non ci azzecca mai, a volte mi fa pena poverina