Facebook: come ottimizzare le pagine per la Graph Search

736
0
CONDIVIDI

Vi abbiamo già parlato qui della nuova funzionalità di ricerca che Facebook ha presentato durante l’evento di ieri, 15 gennaio 2013. Questo nuovo strumento, chiamato Graph Search, rivoluziona il modo di reperire informazioni sui social network, quindi non può che aver attirato l’attenzione delle imprese, che ora vogliono capire come utilizzarlo a loro vantaggio.

Facebook dice che la Graph Search renderà più facile per le aziende farsi conoscere e far capire in pochi secondi in cosa consiste la loro attività. Per rendere le vostre pagine facilmente rintracciabili via Graph Search, Facebook consiglia di compiere le seguenti azioni:

  • Il nome, la categoria, l’URL personalizzato e le informazioni da inserire nella sezione “About” andrebbero condivise su Facebook, poiché aiutano le persone a trovarvi;
  • Se si dispone di una località o di una pagina dedicata ad un determinato locale, aggiornate il vostro indirizzo per assicurarvi di apparire come risultato quando qualcuno è alla ricerca di un luogo specifico;
  • Focalizzatevi sull’attirare l’attenzione dei vostri fan aggiornando i contenuti di continuo.

I primi due punti non sono poi così interessanti, visto che consigliano semplicemente di inserire più informazioni possibili. Il terzo punto è quello che mi ha colpito di più, perché lascia intendere che Facebook non prenderà in considerazione solo la popolarità di una pagina ma anche la loro attività sul social, nel momento in cui deve andare a fornire il risultato per una determinata ricerca.

Attualmente la nuova ricerca è utilizzabile in anteprima solo dagli utenti inglesi, quindi come al solito a noi italiani ci toccherà aspettare.

fonte | TheNextWeb

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS