Vendite PC: Q4 2012 in calo del 4,9% rispetto al Q4 2011

708
0
CONDIVIDI

Il numero totale di PC spediti in tutto il mondo è diminuito del 4,9% nell’ultimo trimestre del 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011, secondo una nuova ricerca pubblicata oggi dalla società di ricerca Gartner. Il calo a 90,3 milioni di unità vendute sembra essere una prova ulteriore del fatto che i consumatori si stanno muovendo sempre più verso smartphone e tablet, preferendoli addirittura ai più consueti PC e laptop. Mikako Kitagawa, uno dei principali analisti per Gartner che tempo fa sosteneva che i tablet non avrebbero potuto cannibalizzare le vendite dei PC, ha dovuto rivedere la sua idea.

Considerando che, una volta che abbiamo immaginato un mondo in cui ogni singolo utente sarebbe stato in possesso sia di un PC che di un tablet come dispositivi personali, cresce sempre più il sospetto che la maggior parte delle persone possa spostarsi su un tablet personale per le normali attività, andando ad utilizzare un PC condiviso per eseguire attività creative o amministrative. Ci saranno alcuni individui che conserveranno entrambi, ma crediamo che sarà un’eccezione e non la norma.

Dell è stato uno dei più grandi produttori di PC ad accusare il calo, con spedizioni che da 11.5 milioni sono arrivate a 9.2 milioni nell’ultimo trimestre. HP, invece, ha registrato la flessione più bassa, passando da 14.71 a 14.65 milioni. Tuttavia, i dati pubblicati, in particolare quelli riguardanti gli Stati Uniti, dimostrano che ci sono ancora alcuni segnali di crescita in regioni specifiche. Apple, ad esempio, si oppone al trend negativo aumentando le proprie vendite da 2.04 a 2.15 milioni nel quarto trimestre del 2012. Questo risultato è stato senza ombra di dubbio aiutato dall’introduzione del nuovo iMac ultrasottile e dai nuovi MacBook Pro Retina. Anche Lenovo ha visto crescere la sua quota di mercato, passando dal 7,5% all’8,4%.

Questi risultati sicuramente non andranno giù a Microsoft, che con il nuovo sistema operativo Windows 8 sperava di spingere in alto le vendite di PC e portatili. Ranjit Atwal, research director per Gartner, ha dichiarato:

Il lancio di Windows 8 non ha avuto impatto sulla domanda di PC, in particolare perché i prodotti ultramobile erano limitati nella fornitura, oltre ad essere in vendita ad un prezzo troppo alto.

fonte | TheNextWeb

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS