PC e Windows 8: vendite in calo nel 2013

1462
0
CONDIVIDI

Secondo l’ultima ricerca di mercato stipulata dalla società Canalys, l’industria dei PC sta vivendo un periodo di confusione con crolli enormi. Ad essere colpiti da tutto ciò sono soprattutto Microsoft e Intel, i cui rispettivi Tablet e PC vendono meno dei concorrenti iOS e Android. Dalla ricerca emerge che l’acquisto di computer Desktop e portatili è calato del 10% nel Q4 del 2012. Infatti i PC Wintel (ovvero con sistema operativo di Microsoft – Windows 8 – e con hardware Intel) secondo le ultime stime perderanno una quota di mercato del 65% nel 2013, dopo una di 72% nel 2012, con il calo del 5% delle spedizioni di unità.

Ora più che mai gli smartphone e i tablet sono in grado di eseguire molte delle attività quotidiane che la maggior parte delle persone richiedono. I PC “Wintel” sono sempre meno probabili come prima scelta di un individuo per dispositivo utile per le attività quotidiane, soprattutto l’invio di e-mail e la navigazione web.

Il lancio di Windows 8 pochi mesi fa non ha contrastato tale situazione, anzi, secondo le ultime stime gli utenti preferiscono OS X e Windows 7 a tale Sistema Operativo. A parer di molti il consumatore medio trova nell’interfaccia Metro di W8 una confusione tale da evitare l’acquisto di PC.

Il lancio di Windows 8 non ha fatto rinvigorire il mercato nel 2012 e dovrebbe avere un effetto negativo, durante questo 2013. Windows 8 è così diverso dalle versioni precedenti che la maggior parte dei consumatori si trovano d’avanti il pensiero di dover imparare un nuovo SO. Un ulteriore ostacolo è il potenziale aumento di costo che porta Windows 8, essendo necessario l’utilizzo di un PC touch-screen migliorare l’esperienza utente. Nel clima economico attuale, questo sarà sufficiente a far ritardare gli acquisti, in attesa del calo dei prezzi.”

Sempre secondo Canalys, gli anni in cui tutti gli utenti saranno perfettamente abituati all’utilizzo dell’esperienza touch saranno quelli tra il 2014 e il 2016, dove l’industria dei PC sarà in una situazione migliore. Inoltre, la ricerca porta anche dati che riferiscono un aumento del mercato Tablet del 37% nel periodo 2012-2016, con vendite che supereranno le 389 milioni di unità. Probabilmente a dirigere queste vendite sarà Apple, con il suo iPad, seguita dai vari Tablet Low-cost Android e da quelli montanti Windows.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS