Apple vs Amazon: il nome App Store non è di Apple

926
0
CONDIVIDI

Si è chiuso ieri il processo tra Apple e Amazon, avviato nel 2011, quando l’azienda di Cupertino aveva fatto causa ad Amazon per aver utilizzato le parole “App Store” nel nome del proprio negozio online di applicazioni, l'”Amazon Appstore“.

I legali di Apple sostenevano che il nome “App Store” fosse un marchio registrato della società e quindi destinato ad essere utilizzato solo da essa. Inoltre accusavano che l’utilizzo dei termini app e store assieme in contesti che non riguardassero Apple creasse confusione tra gli utenti.

Ma Amazon non è rimasta a guardare e, come già accaduto con Microsoft con una causa simile, ha lottato durante il processo per ottenere la ragione.

La sentenza, che risale a ieri e che è stata emessa dal giudice della corte distrettuale di San Francisco Phyllis Harmilton, recita in favore di Amazon che in realtà il nome “App Store” non è stato riconosciuto ad Apple come marchio registrato e che costituisce una combinazione di parole troppo comuni per poter essere impiegate solamente da una società.

L’Amazon Appstore, perciò, continuerà a chiamarsi così e Apple non potrà farci nulla se il nome creerà confusione agli utenti. Ma voi, credete veramente che ciò possa accadere?

fonte | AppleInsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS