Instagram: non venderemo le vostre foto

679
0
CONDIVIDI

Le modifiche alle politiche sulla privacy di Instagram hanno fatto infuriare l’intera community, spronando addirittura molti a cancellare il proprio account mandando in tilt i siti di archiviazione foto collegati proprio a Instagram.

Il co-fondatore di questo social network fotografico, ormai di proprietà di Facebook, ha però voluto chiarire una volta per tutte la questione, attraverso un post sul blog ufficiale.

Ve lo abbiamo tradotto di seguito:

Ieri abbiamo introdotto una nuova versione della nostra Politica sulla Privacy e Termini di servizio che entreranno in vigore in trenta giorni. Questi due documenti ci aiutano a comunicare il più chiaramente possibile il nostro rapporto con gli utenti di Instagram in modo da capire come i vostri dati saranno utilizzati, e le regole che governano la comunità Instagram fiorente e attiva. Da quando abbiamo pubblicato questi cambiamenti, abbiamo recepito forte e chiaro che molti utenti sono confusi e arrabbiati per quello che significano le modifiche.

Sto scrivendo quest’oggi per farvi sapere che stiamo ascoltando quanto la community ci dice e ci stiamo impegnando per rispondere alle vostre domande, correggendo eventuali errori ed eliminare ciò che genera confusione. Andremo a modificare alcune parti specifiche dei termini per rendere più chiaro cosa succederà alle vostre foto.

I documenti legali sono facili da fraintendere. Così mi piacerebbe affrontare i problemi specifici che abbiamo sentito fino ad oggi:

Pubblicità su Instagram Fin dall’inizio, Instagram è stato creato per diventare un business. La pubblicità è uno dei molti modi in cui Instagram può diventare autosufficiente negli affari, ma non l’unico. La nostra intenzione è quella di aggiornare i termini per comunicare che ci piacerebbe sperimentare una pubblicità innovativa. Invece è stato interpretato da molti come un tentativo di vendere le vostre foto ad altri senza alcun compenso. Questo non è vero, ed è un nostro errore nel linguaggio che vi ha confusi. Per essere chiari: non è nostra intenzione vendere le vostre foto. Stiamo lavorando sul linguaggio per assicurarci che questo sia chiaro.

Prevediamo un futuro in cui sia gli utenti che i marchi possano promuovere le loro foto per aumentare il coinvolgimento e per costruire un seguito più significativo. Diciamo che un account può promuovere business attraverso i followers su Instagram.

Il linguaggio che abbiamo utilizzato ha anche sollevato una domanda sulle foto, che potrebbero essere parte di una pubblicità. Non abbiamo piani per una cosa del genere e per questo andremo a rimuovere tale parte dalle politiche sulla privacy. Il nostro obiettivo principale è quello di evitare i banner pubblicitari che vedi in altre applicazioni, il che avrebbe fatto male all’esperienza dell’utente Instagram. Al contrario, vogliamo creare modi significativi per aiutarti a scoprire nuovi account e interessanti contenuti, mentre costruiamo allo stesso tempo una struttura autosufficiente.

Gli utenti Instagram possiedono i Diritti di proprietà sui loro contenuti e Instagram non rivendica alcun diritto di proprietà sulle vostre foto. Niente di questo è cambiato. Rispettiamo che ci siano artisti creativi e appassionati che si impegnano per creare belle foto, e noi rispettiamo che le vostre foto sono le vostre foto.

Nulla è cambiato nelle impostazionisullaPrivacy per quanto riguarda il controllo si ha sulle foto. Se si imposta le foto come private, Instagram condividerà le tue foto solo con le persone che hai approvato a seguirti.

Sono grato a tutti per i loro commenti e che abbiamo una comunità che tanto si prende cura di questo servizio. Dobbiamo essere chiari sulle modifiche che facciamo – questa è la nostra responsabilità nei vostri confronti. Uno dei motivi principali per cui questi documenti non hanno effetto immediato, ma tra 30 giorni da ora, è che abbiamo voluto darvi l’opportunità di sciogliere ogni dubbio. Hai fatto questo e lo stanno facendo anche altri membri, e questo ci aiuterà a fornire la chiarezza che vi meritate. Grazie per l’aiuto che ci state dando nel fare in modo che Instagram continui a prosperare e ad essere una comunità di cui siamo tutti orgogliosi. Si prega di rimanere sintonizzati per gli aggiornamenti in arrivo.

Cordiali saluti,

Kevin Systrom, co-fondatore di Instagram

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS