Instagram: le nuove politiche sulla privacy sono vergognose

950
2
CONDIVIDI

Diversi utenti se ne sono accorti e molti di essi stanno già facendo le valige per abbandonare Instagram, passando ad altre app simili come la nuova Flickr o Twitter, con i nuovi filtri freschi di update. Stiamo parlando delle nuove norme sulla privacy, studiate insieme a Facebook e pronte ad entrare in vigore, dal prossimo 13 gennaio 2013.

Queste nuove politiche sulla privacy sono a dir poco vergognose. Instagram infatti fa proprio il diritto di concedere in licenza tutte le foto pubbliche ad aziende o organizzazioni, così da poterle utilizzare anche per fini commerciali. Instagram potrebbe quindi trasformarsi in un servizio di stock photo, servizio che non dovrà chiedere il via libera ai fotografi per prendere possesso dei loro scatti. Guardando questo cambiamento alle norme sulla privacy in modo positivo, Instagram potrebbe semplicemente voler avere accesso alle foto per creare collage promozionali, ad esempio, non certo per avere a disposizione nuove fonti di reddito.

Tutto ciò sta generando però grande panico tra gli utenti Instagram, tanto che alcuni servizi di esportazione foto sono sovraccarichi. Gli utenti stanno scaricando tutte le proprie foto condivise per poi effettuare la cancellazione dell’account, eliminando così ogni traccia dei loro scatti sul social network fotografico da poco acquistato da Facebook.

Che ne pensate di questo cambiamento? Continuerete ad utilizzare Instagram o cancellerete il vostro account per passare a qualche altra app?

fonte | The Verge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS