Kouji Kodera parla della nuova strategia di HTC

475
0
CONDIVIDI

Durante un’intervista molto ricca in occasione del lancio dell’HTC J Butterfly, Kouji Kodera, CPO di HTC, si è soffermato su alcuni aspetti della società. Principalmente si parla di cosa accadrà nel futuro, dei piani dell’azienda, e soprattutto della questione Nokia e Windows Phone.

Kodera spiega per prima cosa che HTC si è messa come obiettivo quello raggiungere nei propri dispositivi una qualità, nelle caratteristiche, più alta rispetto ai concorrenti, rilasciando sul mercato anche meno dispositivi. Per quanto riguarda la questione Nokia il CPO dell’azienda ha specificato che nessuno copia nessuno. In pratica tutta la questione che riguarda l’HTC 8X e il Lumia 920 (ritenuti troppo simili) è assolutamente errata, perchè se si vedono da vicino sono assai diversi tra loro.

Kouji Kodera si è anche soffermato sulle differenze tra Microsoft e Google, i quali SO mobili convivono nell’ambiente HTC. Principalmente non ha parlato delle differenze riguardanti le potenzialità dei sistemi operativi, bensì del tipo di partnership che c’è con queste società. Ad essere elogiata è stata Microsoft, la quale, a differenza di Google, fa pubblicità al proprio Windows Phone e a tutti i dispositivi che lo montano con i costi gestiti da lei e non dai produttori di smartphone.

Si è parlato però anche di Tablet, una questione amara ma non del tutto chiusa.

Siamo interessati. Abbiamo fatto molti concept, ma non siamo stati in grado di trovare qualcosa che è veramente solido. Credo che abbiamo cancellato sei o sette concept [dall’introduzione del Flyer e di Jetstream]. Abbiamo deciso di concentrarci sui nostri prodotti, li rifaremo molte volte finchè non otterremo un concept e un prodotto con il quale ci sentiremo a nostro agio.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS