Operatori e tablet: analizziamo le tariffe

950
0
CONDIVIDI

In questo articolo vogliamo proporvi l’indagine condotta da SosTariffe.it sul mondo delle tariffe proposte dal mercato per connettersi ad internet tramite tablet. La ricerca ha lo scopo di individuare la spesa che si sostiene per questo servizio e quanto si può risparmiare sottoscrivendo alcune offerte piuttosto che altre.

L’utilizzo del tablet è molto cresciuto negli ultimi anni e dunque i principali operatori hanno dovuto adattarsi a questa crescita cercando di offrire tariffe competitive per questo settore di mercato.

Per eseguire l’indagine sulle tariffe che i principali operatori di Telefonia Mobile e Internet Mobile offrono per connettersi da tablet, è stato:

  • Individuato alcuni profili di consumo che possono esprimere quattro tipologie di utilizzo tra le quali si può suddividere la maggioranza dei fruitori di questa tipologia di device;
  • Calcolato i Gb di traffico dati mensile consumati e la relativa spesa per connettersi dal tablet;
  • Individuato la tariffa più conveniente per ogni profilo;
  • Messo a confronto i costi per avere l’iPad con o senza uno dei contratti che permettono di avere abbinato il device di casa Apple.

Il tablet viene utilizzato in quattro diversi metodi:

1. Uso sporadico: questo profilo di consumo appartiene a tutti coloro che usano il tablet sporadicamente e con un massimo di 6 ore mensili per un consumo di neanche 87,93 Mb al mese. L’invio di mail, in questo profilo, è l’attività principale per la quale si utilizza internet da Tablet. La navigazione web è utilizzata per cercare informazioni, leggere il giornale, reperire indicazioni, ma anche per leggere libri o per altre forme di intrattenimento, mentre ci si sposta per lavoro o piacere. Esempi utilizzo: L’utente che fa parte di questo profilo di consumo utilizza il tablet principalmente in casa e con connessioni wifi attive. La connessione 3g è utilizzata solo sporadicamente per poter controllare e rispondere alle email in mobilità o reperire poche informazioni. Possono far parte di questo profilo tutti coloro che si spostano occasionalmente per lavoro, come professionisti e imprenditori, e hanno la necessità di avere uno strumento per connettersi in mobilità, studenti pendolari che utilizzano il tablet per studiare mentre si stanno recando ad una lezione o tornano a casa durante il weekend, oppure una casalinga che utilizza il tablet per reperire informazioni per svolgere determinate attività domestiche (come ricette da preparare in cucina o innovativi metodi per sbrigare le faccende casalinghe), senza necessariamente dover sfruttare la rete wifi di casa.

2. Uso standard: è il profilo di chi usa, più o meno, il tablet 35 ore al mese per un consumo di circa 1 Gb. La navigazione internet è l’attività svolta maggiormente tramite il proprio tablet, ma rispetto al profilo precedente si registra un incremento dell’utilizzo dei social media, magari necessario per tenersi in comunicazione con un determinato gruppo di persone, che possono essere familiari, amici o colleghi di lavoro. E’ il profilo dove si mandano più e-mail segno che il tablet può essere uno strumento utilizzato sia in ambito lavorativo che privato. I video in streaming o su youtube rimangono poco guardati anche in questo profilo. Esempi utilizzo: il giovane professionista, che svolge un’attività di contatto esterno con aziende o altre realtà del genere, può essere una delle figure che maggiormente può usufruire del tablet in base a questo utilizzo. Anche professori di scuole medie superiori e universitarie possono avere l’esigenza di utilizzare il tablet consumando circa 1 Gb mensile, utilizzando il device per lezioni, ricerche o studio, ma anche per attività private. Questo potrebbe essere anche un profilo adatto per pensionati o disoccupati che occupano il loro tempo a reperire informazioni sulle attività parallele svolte contemporaneamente all’utilizzo del tablet (ricerca di informazioni mentre si guarda un tal programma in tv oppure ricerca di nuove opportunità di lavoro).

3. Uso frequente: si tratta di un profilo con 65 ore di utilizzo internet mensili con quasi 3 Gb consumati per il traffico dati. La parte di navigazione online rimane la più corposa, ma in questo profilo aumenta la fruibilità dei social e dei video, quest’ultimi visionati tramite siti o app come youtube o in streaming per visualizzare una determinata emittente online. In questo specifico profilo di consumo si possono riconoscere tutti coloro che per svariati motivi alternano il tablet all’utilizzo del pc in casa, e chi ha un’esigenza spiccata di avere sempre a disposizione la connessione internet, magari per esigenze lavorative. Esempi utilizzo: particolari categorie lavorative come agenti di commercio o commerciali di grandi aziende che possono valutare la possibilità di non sottoscrivere un contratto ADSL a casa ma sentono la necessità di utilizzare il tablet anche fuori dall’ufficio per svolgere attività personali o lavorative, ma anche studenti fuori sede che preferiscono l’utilizzo del tablet al pc e anche normali consumatori che trovano molto più comodo usare il tablet anche per attività come lo shopping online.

4. Uso intenso: chi ha un uso intensivo di una connessione internet tramite tablet tiene acceso il proprio device per circa 90 ore al mese con un consumo di quasi 4 Gb di traffico dati mensile. Si tratta di un uso molto intensivo del tablet, dunque dedicato a chi non ha particolari esigenze di consumo ma sostituisce totalmente l’uso del pc con il tablet, sia a causa di un tipo di attività che impone un continuo spostamento e mobilità, sia perché l’utilizzo in casa del tablet è percepito come molto più comodo e fruibile rispetto al pc sia fisso che mobile e non viene sottoscritta nessuna tariffa di telefonia fissa per la connessione ADSL tramite wifi. La navigazione online è la principale attività svolta da un consumatore che si riconosce in questo profilo di consumo, ma rimane alto anche il consumo di social media e video. Esempi utilizzo: la tipologia di fruitore di tablet e iPad tramite questo profilo di consumo è sicuramente chi lavora a contatto con il mondo del web, l’azienda che utilizza il tablet o iPad per determinate attività o il privato cittadino che ha eliminato l’utilizzo di ADSL e pc fisso e portatile dalla propria abitazione.

Tutti gli utenti che appartengono a questi profili per utilizzare il proprio tablet possono scegliere una tariffa per internet mobile che permetta loro di soddisfare il fabbisogno mensile di Gb consumati. L’offerta dei principali operatori offre una gamma molto variegata di tariffe soprattutto se si prendono in considerazione i tagli di Gb offerti da ogni piano tariffario. Di seguito viene presentata una panoramica della tipologia di offerte presente attualmente in Italia:

Il mercato attualmente offre al primo profilo, quello con uso sporadico, di spendere 1 euro al mese. Per i profili standard e frequente, invece, nonostante si abbiano esigenze di consumo diverse la spesa è la stessa, 5 euro, questo perché risulta più conveniente sottoscrivere una tariffa a 3 Gb di navigazione dato il costo minore rispetto ad altre offerte con tagli minori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS