Foxconn ha in programma di aprire degli stabilimenti negli Stati Uniti

472
0
CONDIVIDI

I nuovi iMac prodotti negli Stati Uniti possono essere un preludio a quello che succederà nel corso del 2013. Questo e quello che fa intendere la Foxconn, che ha riferito di voler aprire delle fabbriche nel Nord America.

Un trasferimento può comportare diversi vantaggi, per esempio i tempi di consegna diminuiranno drasticamente. Alcuni componenti assemblati dalla Foxconn, come per esempio i processori per i telefoni, il vetro utilizzato nei display, vengono già realizzati negli Stati Uniti.

Nel caso di Apple, gli schermi che utilizza nei suoi prodotti vengono attualmente realizzati in Asia, mentre i chip vengono progettati negli USA, ma comunque prodotti in Asia. Queste novità potrebbero incontrare le volontà di Apple, che desidera fortemente che i suoi prodotti vengano realizzati in USA. E con questa mossa, la Apple potrà ripristinare il marchio “Made in USA” nei suoi prodotti.

fonte | Macity

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS