Troveremo processori Intel nei prossimi iPad? Forse sì

519
0
CONDIVIDI

RBC Capital Markets quest’oggi sembra avere delle ottime informazioni in merito alla possibile nuova partnership tra Apple e Intel, con molti vantaggi per quest’ultima. Secondo l’analista Doug Freedman, Apple potrebbe contemplare un nuovo accordo con Intel per dare loro il via libera alla costruzione dei chip Apple ARM-based in cambio di una garanzia: l’utilizzo dei processori Intel X86 in alcuni nuovi dispositivi, come la prossima generazione di iPad.

Anche se può sembrare illogico per Apple utilizzare processori diversi nei suoi dispositivi mobili, ricordiamo che tale azienda utilizza già chip Intel nei suoi Mac. Non dimenticatevi poi, che Apple sta facendo di tutto per allontanare Samsung dai suoi piani produttivi e fidatevi quando vi dico che sostituire un colosso come quello della Corea del Sud non è per niente facile. Una fonte industriale aveva già detto a CNET che Apple e Intel erano in trattative ormai da due anni, ma che questi chip basati su tecnologia ARM avrebbero spinto Intel a richieste incentivi economici molto più grandi del previsto. Tuttavia, se Intel ha la certezza che i suoi processori finiranno nelle future generazioni di iPad, allora l’accordo più anche essere stipulato.

La domanda di smartphone e tablet Apple è in costante aumento, e questo non fa che rendere difficile la produzione. Intel è uno dei colossi mondiali in quanto a produzione di processori, e con l’imminente declino del mercato PC, potrebbe far comodo un accordo di questo tipo con Apple. Inoltre, non è un segreto che Apple sta cercando ormai da tempo un nuovo partner per costruire i suoi processori. Samsung è stata a lungo la società cardine per tale compito, ma le recenti vicende legali hanno logorato fin troppo i rapporti tra le due società.

Insomma, tutti gli indizi portano all’accordo tra le due società. Vedremo se la cosa diventerà ufficiale in breve tempo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS