iTunes 11: uno sguardo approfondito sulle novità

798
0
CONDIVIDI

Due giorni fa Apple ha rilasciato iTunes 11, la nuova versione del player multimediale tuttofare di casa. Aspettavamo il suo arrivo ad Ottobre, ma a causa di alcune difficoltà da parte dell’azienda di Cupertino il lancio è stato posticipato a Novembre. Ora, dopo un’eccitante attesa (attendevo fervemente il suo arrivo) possiamo parlare finalmente di tutte le sue caratteristiche, alcune delle quali Apple non ha divulgato prima del lancio.

La nuova grafica, minimal

Tra le prime cose che saltano al suo primo avvio ci sono sicuramente la nuova icona e la nuova interfaccia grafica molto più “chiara” e se possiamo dire più moderna. Qui ora abbiamo una visuale più ampia dei nostri album e dei comandi completamenti integrati in essa senza il bisogno di creare confusione. Partiamo però dall’alto della finestra, dove la classica barra diminuisce di spessore e prende un colore più metallizzato, molto simile a quello del retro dell’iPad e dei MacBook Pro. Direi un qualcosa di piacevole. Partendo da sinistra abbiamo i classici comandi di ascolto che perdono la forma “a pulsante” diventando molto più eleganti. Poi la sempre presente barra centrale che ci mostra la canzone in ascolto. Subito dopo la barra di ricerca. Più giù invece troviamo il pulsante di accesso diretto all’iTunes Store e al lato opposto un mini menù che ci permette di accedere alla Libreria, seguita da quello per iCloud. Questa è una novità molto gradita, infatti se prima avevamo una colonna laterale che occupava buona parte della finestra ora abbiamo due semplici comandi. Però, se guardate attentamente l’immagine, noterete due comandi in più, però ne parleremo nella sezione successiva dell’articolo.

Novità grafiche le troviamo non solo nella parte “alta” della finestra ma anche nel suo principale contenuto, gli Album. Se prima aprendo un album andavamo a finire in una finestra interna ora quest’ultimo si apre in stile cartelle iOS, mostrandoci i propri contenuti. La cosa bella è che però non abbiamo semplicemente i nomi dei brani ma se avremo acquistato l’Album solo parzialmente dall’iTunes Store ci verranno mostrati tutti i brani mancanti e ci verranno mostrati anche i brani “on the cloud”. Inoltre avremo nella parte destra della finestrella anche la sezione “Nello Store” che ci mostrerà i brani e gli album correlati. Ma non finisce qui! L’aspetto forse più bello di questo metodo di visualizzazione è che lo sfondo “della cartella” si abbinerà a quello della copertina dell’Album e lo stesso faranno le varie scritte che si assoceranno ai colori presenti.

Le nuove funzioni

Abbiamo parlato dell’aspetto grafico fino ad ora, però, Apple, non si è limitata a questo, ha infatti inserito qualche novità a riguardo delle funzioni. La prima si chiama “successivi” e ci permette di selezionare quali canzoni ascoltare nell’ordine che vogliamo. Per farlo potremo o andare nei vari Album e selezionare dalla finestra delle opzioni di ogni brano (anch’essa una novità) “Aggiungi a Successivi” oppure potremo sfruttare la cronologia dei brani che abbiamo ascoltato a cui potremo accedere dalla stessa funzione.

La seconda funzione è la “cronologia” nell’iTunes Store. Questa ci permette di vedere cosa abbiamo visto, ascoltato in anteprima sullo store in modo tale da poterlo andare a ritrovare e magari acquistarlo. Assai utile per coloro che magari non tengono a mente certe cose. Per accedere alla funzione ci basterà cliccare sull’apposito tasto.

Il Mini Player, ora bello e funzionale

Finalmente Apple si è decisa a sistemare quel tanto odioso Mini Player (a mio parere – fino ad oggi) che ho odiato da sempre. Era alquanto brutto a vedersi e non offriva un granché di possibilità. Ora, invece, con iTunes 11 è stato completamente ridisegnato e presenta molte funzioni utili e molto ordinate. Abbiamo i tre comandi di riproduzione, che scompariranno quanto allontaneremo il Mouse, per far posto al nome e artista del brano, l’elenco successivi, le opzioni di AirPlay e anche la barra di ricerca. Inoltre sarà presente la freccia accanto all’icona dell’album con altre opzioni. Tutto organizzato nel migliore dei modi. Piccola novità che lo riguarda è anche il metodo di passaggio da finestra a Mini Player che ora sfrutta un pulsante a se, posto accanto quello per la modalità a tutto schermo.

iTunes Store, ora si che si ragiona

Quanti di voi hanno odiato l’aspetto dell’iTunes Store, la sua organizzazione, la sua grafica? Io ero uno di quelli ma ora non più. Prima era difficile raccapezzarsi tra quell’immensa mole di contenuti, ora invece è tutto più ordinato e più semplice da individuare. Abbiamo nella parte alta le novità in primo piano e a seguire le varie categorie a scorrimento orizzontale. Semplice, no?

Conclusioni

iTunes 11 fa un balzo in avanti rispetto ai precedenti, magari non è presente tutta questa rivoluzione però devo dire che la grafica è davvero ben fatta. Fino ad ora non ho notato bug o errori o altri problemi nel software ed è risultato anche abbastanza stabile. Il suo nuovo “look” mi piace sinceramente, più elegante, semplice, meno confusionario, nulla da ridire. Se avete ancora dubbi ecco qui di seguito il video dove illustro le novità.


Software: iTunes 11
Sviluppatore: Apple
Prezzo: Gratuito
Giudizio: 9/10
Dove Scaricare: sul sito Apple (PC), attraverso aggiornamento software (Mac)


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS