Apple concede a HTC dei brevetti in licenza per 10 anni

577
0
CONDIVIDI

Non tutte le cause in tribunale finiscono in costose spese legali e pagamento dei danni. Alcuni scelgono di farla finita subito. Apple ha vinto recentemente un miliardo di dollari nel causa riguardante la violazione di brevetti contro Samsung, ma non è stato il caso per altri produttori di telefonia mobile. Apple ha citato in giudizio HTC per la violazione di alcuni brevetti riguardante il software, e le due società hanno stipulato un accordo di licenza, che è vantagiosa per entrambe.

Con l’accordo, HTC potrà utilizzare le sueguenti tecnologie e elementi dell’interfaccia utente sui propri smartphone:

  • Lo slide per sbloccare il dispositivo.
  • Ricerca universale.
  • Scorrimento con rimbalzo.
  • Blocco con scorrimento.

I termini dell’accordo sono ancora riservati, anche se è stato comunicato dalle due imprese alla stampa che è stato raggiunto un “accordo globale” che “respinge tutte le accuse in corso”, e anche un contratto di licenza di dieci anni. Questo contratto si estende anche a tutti i brevetti futuri che entrambe le società deterranno.

Il rapporto comunicato non indica nessun importo, ma sicuramente ci saranno dei soldi in ballo. Jeff Gordon, uno dei rappresentanti legali di HTC, dice: Non ci aspettiamo che questo accordo di licenza abbia un impatto negativo sulla finanza della società.

HTC non è Samsung. La vittoria di Apple su Samsung ha creato un precedente, ma ciò non significa che Apple debba utilizzare necessariamente questa soluzione con le altre società. Samsung è un grande concorrente, ma Apple è stata in grado di dimostrare con delle prove in tribunale, tra cui la comunicazione interna, dove Samsung intende copiare i disegni di Apple, e i prodotti Samsung avevano delle somiglianze visive con i dispositivi Apple.

HTC è un pesce piccolo. Beh, forse non esattamente, ma sicuramente è meno “importante” di Samsung. Apple avrebbe potuto benissimo affrontarla senza tante difficoltà, ma invece di scatenare una “guerra termonucleare”, come avvenne invece con Samsung, le due società hanno pensato bene di utilizzare i soldi – che sarebbe stati spesi in multe e avvocati – in miglior modo.

Prima di dare un giudizio definito in merito a questa vicenda però, attendiamo di conoscere le cifre di questo accordo.

fonte | Android Authority

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS