Persona: Mozilla lo migliora e lo mette in beta

302
0
CONDIVIDI

Nel corso dell’ultimo anno Mozilla ha lavorato intorno ad un sistema sperimentale di login che elimina completamente le password richieste dai siti Web pur rispettando criteri di sicurezza, protezione e facilità d’uso. Oggi Mozilla elimina l’etichetta “sperimentale” da questa tecnologia annunciando la prima beta release di Persona.

Persona è un sistema di autenticazione già pronto all’uso: funziona con tutti i più diffusi browser per smartphone, tablet e desktop. L’esperienza utente è stata profondamente verificata e raffinata, le API sono oggetto di un deciso impegno da parte nostra, e l’infrastruttura è altamente disponibile e stabile.

Quelli di Mozilla non hanno solo rifinito Persona, ma l’hanno anche migliorato parecchio dal momento della prima presentazione. Negli ultimi mesi hanno:

  • Rinnovato completamente il brand passando dal nome in codice “BrowserID” a “Persona”;
  • Sviluppato una API interamente nuova (e migliore);
  • Razionalizzato l’esperienza di chi lo utilizza per la prima volta;
  • Aggiunto il supporto necessario per mostrare nome e logo del vostro sito nel pannello di login;
  • Migliorato il pannello di login per includere opzionalmente i link alla dichiarazione sulla privacy e alle condizioni d’utilizzo del vostro sito.

Questi cambiamenti sono stati ricevuti positivamente e Persona sta registrando una buona diffusione anche al di fuori di Mozilla.

Se siete sviluppatori, adesso è il momento di provare Persona. Persona è un progetto open source, e sono graditi commenti e collaborazioni da parte dell’intera community attraverso l’apposita mailing list o il nostro canale IRC (#identity su irc.mozilla.org).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS