Come convertire una Micro-SIM in Nano SIM

2616
0
CONDIVIDI

Con iPhone 4 Apple introdusse il supporto alle Micro-SIM, standard SIM più piccolo di quello che solitamente utilizzavamo per tutti gli altri cellulari e smartphone. Dopo l’uscita del melafonino di quarta generazione ci fu un vero e proprio assalto ai negozi di telefonia, che come al solito erano sprovvisti di tale nuovo standard SIM.

Gli utenti che avevano acquistato un iPhone 4 si ritrovavano così impossibilitati ad utilizzarlo, a meno che non si fosse utilizzato il metodofai da te“. Era infatti possibile tagliare la normale SIM per adattarla allo standard Micro SIM. Spesso il metodo funzionava ma se non si stava attenti si rischiava di danneggiare irrimediabilmente la scheda SIM.

Con iPhone 5 ci sembra di vivere un déjà vu: Apple ha introdotto l’ennesimo standard SIM, chiamato Nano-SIM, più piccolo delle già minuscole Micro-SIM. Gli operatori annunciano la disponibilità sicura delle Nano-SIM per l’uscita del nuovo iPhone 5 (il primo a supportare tale nuovo standard), ma solamente alcuni di loro offriranno la sostituzione gratuita della SIM.

Per chi è già possessore di una Micro-SIM, o anche di una normale SIM, può attendere la disponibilità delle Nano-SIM e pagare gli eventuali 10€ per la sostituzione, oppure pensare di utilizzare il solito metodo “fai da te”.

Vi occorrono un paio di forbici ben affilate, carta vetrata e tanta tanta pazienza. Dovete tagliare e levigare la vostra SIM facendo aderire perfettamente i bordi “cartonati” alla parte attiva della SIM, ovvero la zona dorata. Il video qui sotto, realizzato dai ragazzi di iDownloadblog, potrà sicuramente rendere più chiare le operazioni da svolgere.

Al termine dell’operazione, la Nano-SIM dovrà avere le seguenti dimensioni:

  • Largehzza: 14,99 mm
  • Altezza: 12,03 mm
  • Spessore: 0,81 mm

Se rispetterete queste dimensioni la nuova SIM entrerà perfettamente nel suo apposito vano. Ora inseritela nell’iPhone 5 e incrociate le dita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS