Proteste davanti l’Apple Store nel giorno del lancio dell’iPhone 5

672
0
CONDIVIDI

I primi acquirenti dell’iPhone 5 di Parigi sono stati trattati con applausi, cartelloni … e fischi. Il rumore degli applausi dei dipendenti Apple ai primi ad entrare nell’Apple store per comprare il nuovo iPhone 5, sono stati coperti dalle proteste di alcune persone che dicevano che i licenziamenti sono vicini.

I manifestanti non sono ex-Apple dipendenti, ma i ex dipendenti eBizcuss, un rivenditore Apple che, i manifestanti hanno detto, è stato costretto a uscire dal mercato all’inizio di quest’anno quando Apple ha cercato di mantenere solo Apple Store ufficiali.

Il 75% del personale di vendita di eBizcuss vuole vendere prodotti Apple, questa volta lavorando per Apple stessa, e hanno chiesto ad un tribunale, di farsi dare dei posti di lavoro da Apple.

Essi basano la loro domanda sul rapporto che Apple ha avuto con il loro ex capo personale, dicendo che eBizcuss è stata costretta a decorare i propri negozi secondo le specifiche di Apple, per vendere soprattutto i prodotti a marchio Apple e di inviare il suo personale su ai corsi di formazione ogni tre mesi che Apple organizzava.

Se eBizcuss non seguiva le regole di Apple, allora avrebbe perso lo sconto all’ingrosso per i prodotti di Apple, ha detto un ex dipendente che protestava davanti all’Apple Store Venerdì.

L’introduzione del Mac App Store in Mountain Lion è stato il colpo di grazia per eBizcuss. Il passaggio alla vendita di software con download diretto, ha portato via i ricavi di eBizcuss ottenuti dalla vendita di software.

Nel mese di aprile, eBizcuss ha presentato una denuncia contro Apple presso il Tribunale Commerciale di Parigi, accusandolo di abuso di posizione dominante sul mercato. 

Il 19 giugno, alcuni dei suoi ex dipendenti hanno sporto querela con il Tribunale del lavoro alla ricerca di posti di lavoro alternativi con Apple, che hanno detto che era la loro “co-datore di lavoro.”

Molti clienti hanno sentito le proteste VenerdìIl primo della fila per l’acquisto dell’iPhone 5, Anthony Fitch, ha detto che come è uscito fuori dal negozio ha pensato che Apple dovrebbe trattare meglio il personale.

Un sindacato che rappresenta una minoranza del personale del negozio ha annunciato Giovedi di aver indetto uno sciopero il giorno del lancio dell’iPhone.

Il giorno del lancio, però, non ci sono stati scioperi e cartelli davanti lo Store, che ha aperto normalmente.

fonte | Mac World

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS