Kim Suozzi: congelamento dopo la morte per tornare a vivere

645
0
CONDIVIDI

Kim Suozzi è una giovane ragazza di 23 anni affetta da una grave forma tumorale al cervello. Questo tumore la porterà alla morte entro i prossimi 6 mesi, destino troppo crudele per una ragazza così giovane. Dopo aver appreso la triste notizia, Kim si è iscritta a Reddit chiedendo consiglio sul da farsi agli altri utenti iscritti. O meglio, Kim ha chiesto cosa avrebbero fatto loro se si fossero trovati al suo posto.

Tra le varie riposte, una in particolare ha colpito Kim. Questa risposta aveva come contenuto principale la Criogenìa, una sorta di congelamento dopo la morte che permette al corpo di rimanere integro per ben 50 anni. La Criogenìa è però ancora una tecnica obsoleta, e soprattutto costosa. Ci vogliono ben 35.000 dollari per “farsi congelare” dopo la morte, e Kim, grazie all’aiuto di un’associazione benefica, ha quasi raggiunto tale somma.

Ma perché si sceglie la Criogenìa? Beh, la risposta è tanto semplice quanto fantascientifica. Si spera in un netto passo in avanti della medicina durante i prossimi 50 anni per avere una minima speranza di tornare in vita.

fonte | Breaking Italy

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS