Apps Cydia, si rischia di meno

332
0
CONDIVIDI

Settimana scorsa si è scoperto che la maggior parte delle App per iPhone sottraggono informazioni relativi alla privacy degli utenti, salvandoli su server esterni. I dati in questione contenevano nomi, numeri di telefono, email, senza aver chiesto agli utenti queste informazioni.

Un gruppo di ricerca dell’Università di Santa Barbara, California insieme al laboratorio di sistemi di sicurezza internazionale l’anno scorso hanno iniziato uno studio per scoprire dove le App per iPhone mandavano i dati. I risultati sono stati sconcertanti. Una su cinque App esegue queste operazioni (illegalmente). Inoltre è venuto fuori che le App presenti in Cydia sono più sicure, in questi termini, rispetto a quelle presenti nell’App Store.

Secondo lo studio il 21% della App hanno raccolto dati per l’identificazione, il 4% sulla posizione geografica e lo 0,5% i contatti in rubrica. Invece solo il 4% delle applicazioni scaricate da Cydia salva questi dati.

Qui di seguito trovate la tabella che riassume lo studio.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS